IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pre-apertura stagione venatoria: Enpa e Lav preparano i ricorsi al Tar

Più informazioni su

Enpa e Lav si preparano in tutta Italia a dare battaglia contro la pre-apertura della stagione di caccia, autorizzata da parte di molte regioni e province italiane a partire da domani. “Con questa decisione si concede al mondo venatorio la possibilità di sparare a centinaia di migliaia di uccelli già l’1 e il 5 settembre provocando una strage immotivata dal punto di vista scientifico ed etico, con conseguenze gravissime nei riguardi di tutte le specie che stanno terminando il loro periodo riproduttivo” è stato il commento dei due enti.

“La caccia ‘ordinaria’ uccide ogni anno decine di milioni di animali selvatici – affermano in coro le due associazioni ambientaliste – e per alcuni, grazie a deroghe, abbattimenti selettivi o altri pretesti, la stagione venatoria non finisce praticamente mai. Ma per una lobby ormai giunta quasi alla fine, che non gode di popolarità né di consenso da parte dei cittadini, non è abbastanza: bisogna impugnare il fucile anche l’ 1 settembre, con la possibilità di uccidere per puro divertimento merli, ghiandaie, tortore, colombacci e anatre selvatiche che stanno ancora terminando il loro periodo riproduttivo”.

Per questi motivi, Enpa e Lav annunciano che “insieme ad altre associazioni stanno presentando ricorsi al Tar contro i calendari venatori di province e regioni che continuano ad ignorare le regole, anche quelle nuove contenute nell’articolo 42 della recente legge Comunitaria che introduce maggiori tutele per la fauna selvatica, in linea con le direttive europee”. I

nfine, Enpa e Lav invitano tutti “a manifestare contro la caccia insieme ad altre associazioni animaliste”: l’ appuntamento è previsto per sabato 18 settembre, alle ore 15 a Venezia. Intanto le due associazioni rendono noto che sono sempre più numerosi gli appelli di personaggi famosi, fra questi quello della cantante Giorgia apparso sul network www.ilrespiro.eu in cui dice che “uccidere un animale è negare l’identico diritto alla vita di ogni creatura”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.