IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ospedale di Albenga, Quaini: “Ciangherotti ignora la materia”

Albenga. “Dal momento che ripetutamente e maldestramente, sia a mezzo stampa che on line, il Signor assessore del Comune di Albenga, Eraldo Ciangherotti, continua a chiamarmi in causa circa la mancata attivazione della divisione di Ostetricia presso il nosocomio ingauno intendo fare una serie di precisazioni”: così il consigliere regionale Stefano Quaini, nonchè presidente della Commissione Sanità della Regione Liguria, reagisce di fronte agli attacchi dell’assessore ingauno.

“Iniziamo dal fatto che l’attendibilità scientifica in materia di medicina di urgenza dell’assessore è pari allo zero, in quanto mai, a differenza del sottoscritto, è stato relatore a congressi nazionali ed internazionali di medicina o autore di pubblicazioni scientifiche, e questo è già sufficiente a qualificarlo – dice senza mezzi termini Quaini -. Quando il signore in questione afferma che non avrei a cuore la salute delle donne partorienti mente mille volte. Infatti lui non ha mai salvato dalla morte nessuno in vita sua mentre io ho eseguito come medico anestesista rianimatore almeno quindicimila interventi chirurgici in elezione, urgenza ed emergenza, salvando centinaia di vite, e dovrebbe proprio vergognarsi di insultare un medico noto per la sua cura e dedizione pluridecennale ai pazienti, non solo  in sala operatoria ma come medico attivo nelle cure palliative e nella terapia del dolore”.

“L’attacco personale che mi è stato portato è sconcertante perchè come medico prima e come politico ora ho sempre messo al primo posto la sicurezza dei pazienti ed e’ proprio per questo motivo che ritengo l’ospedale Santa Corona il centro più sicuro del ponente in cui partorire. Inoltre si copre di ridicolo  chi pensa di dissertare in tema di rianimazione con un medico rianimatore, non avendo la cultura e gli elementi tecnici per poter sostenere un confronto su temi che ignora totalmente. Penso che siano pericolosi per la vita delle persone quegli amministratori che a tutti i costi vogliono portare avanti ragionamenti esclusivamente politici in contesti in cui la politica si deve inchinare alle linee guida internazionali dettate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (di cui qualcuno ignora l’esistenza probabilmente), unico organo riconosciuto in materia così delicata ed a cui si è ispirato il piano sanitario approvato dalla Regione Liguria. Inoltre l’assessore ignora o ha la memoria corta o fa finta di nulla  circa il fatto che la passata chiusura di Ostetricia ad Albenga ed a Finale era proprio avvenuta dopo la morte di pazienti, il cui precipitoso trasferimento a Santa Corona non era servito allora e non servirebbe oggi a salvare vite umane”.

“E’ ovvio e certo che i centri più attrezzati e sicuri in cui partorire in provincia di Savona sono e saranno l’ospedale San Paolo di Savona ed il Santa Corona a Pietra, entrambi sede di dipartimento di emergenza ed altamente qualificati storicamente per tale mission. Ci si deve rassegnare all’evidenza che è solamente scientifica ed il campanile nulla conta in tale contesto  e chi sostiene il contrario, come l’assessore, è completamente fuori strada e fuori dal tempo. Sono e sempre sarò un grande sostenitore di Albenga e del suo nuovo ospedale che svolge un ruolo cruciale, essendo struttura valida anche alla luce delle potenzialità future, ma non tollero di vedere messo in discussione  il mio corretto agire da chi usa termini e concetti puramente e ripetutamente vuoti, integralistici e sganciati totalmente dalla realtà clinica, solo portati avanti nell’ottica di raccogliere consensi locali. In sostanza nulla di scientifico ho da imparare dal signore in questione mentre è possibile il contrario”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da huatulco

    Più probabile che il Dott. Quaini sia in aspettativa per cui, scaduto il mandato, ritornerà al suo posto di lavoro.

  2. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    @ Paolo Pupi,
    grazie …..
    non conosco la persona ma queste dimissioni sono (non “gradite” … suonerebbe male) giuste e valorizzano la persona ….. non manchero’ di ascortarlo parlare alla prima occasione.

    Sempre senza polemica io ho apprezzato molto l’operato di chi con una competenza molto forte in un campo …. e’ andato a fare il ministro per organizzare un ministero a lui ignoto.

    Ha portato in una organizzazione un modo di vedere le cose che “certamente” ha arricchito l’ambiente di lavoro.

    Insomma ho l’impressione che l’esperienza maturata in una professione possa essere un ostacolo nel trattare lo specifico argomento ….. vi e’ probabilmente un eccessivo coinvolgimento.

  3. Scritto da Paolo Pupi

    @ lui la plume,
    per pura informazione e lontano da ogni interesse di polemica, la informo che il Dr.Quaini non presta più servizio presso l’Ospedale Santa Corona a seguito del suo mandato di consigliere regionale.

  4. Scritto da vecchiored

    @ Iron Man,
    al contrario del tuo nik non sembri tanto di ferro, ma sembra invece che ti potresti chiamare “Fear Man” più appropriatamente i tuoi beceri attacchi sono solo personalissimi, frutto di invidia e non portano alcun contributo costruttivo e intelligente alla discussione.

  5. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Caro Peter pan
    Api era il nome del mio cane …. un bestione da 84kg cui penso sempre con nostalgia.
    (Il nome utente lo ho inserito al solo scopo di verificare se il divieto ad essere presenti negli archivi IVG con piu’ nomi utenti fosse ancora presente …. non ho piu’ letto nulla sul divieto … e mi sono scusato ….. ma non intendo ugualmente gestire piu’ nomi utente falsando cosi’ la verita’ …. in altri tempi mi pare che un noto personaggio facesse girare piu’ volte gli stessi pochi aerei a disposizione …… per far finta fossero tanti ……..).

    I commenti ….. rappresentano una interpretazione personale di un fatto … mi sembra molto … troppo “berlusconiano” ribadire continuamente il “del capo pensiero” …. solo la critica piu’ o meno azzeccata puo’ dar vita ad un contraddittorio in grado di arricchire la conversazione.
    .
    Pare che … gli estremi tendano ad attirarsi.
    .
    Ed ora veniamo al problema criticato:
    – non ho la fortuna di conoscere la persona in questione, ne’ l’altra persona che ha generato la discussione;
    – non conoscendoli …. sono certo del fatto che siano entrambe ottime persone …. validissime;

    mi limito a quanto letto su questo articolo …. una elencazione di titoli accademici e di dichiarazioni personali prive di un po’ di umilta’ …

    e’ solo su questa elencazione che nasce la critica ….
    .
    non sulla persona fino a pochi giorni fa’ del tutto ignota …. mentre apprendo che …. oltre ad operare in ospedale, partecipare ad innumerevoli congressi, scrivere relazioni e ….. si interessa anche di politica ,,, ha partecipato ad un turno elettorale ed e’ stato eletto …….
    .
    di certo …. non posso esimermi dal pensare che nella vita bisogna prendere delle decisioni ….
    non si puo’ fare tutto ….. non si puo’ impegnarsi in troppi campi ….
    quando si viene eletti ad una carica politica …..
    stante il prioritario valore sociale di questa attivita’ …. e’ a questa che ci si deve dedicare …. lasciando le altre …. per le quali e’ previsto il mantenimento del posto.
    .
    Ovviamente e’ una opinione personale …. di un anonimo personaggio che partecipa ad una animata chiacchierata tra amici cercando di contribuire come puo’ a ristabilire un dialogo costruttivo che alcune forze politiche …… valide …. anche se situate in scacchieri opposti ……. non riescono a concepire …. a causa di questa incapacita’ …… rappresentano “entrambe” un grosso pericolo per la nostra societa’.