IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gli eventi di settembre per il 750° delle confraternite

Savona. Proseguono le celebrazioni per i settecentocinquanta anni di presenza delle confraternite nella nostra diocesi. Settembre è infatti il mese del “secondo tempo” di questa festa di fede, storia, arte e cultura iniziata con gli appuntamenti di maggio.

“Con queste manifestazioni, come Priorato diocesano delle confraternite, vogliamo celebrare un’importante ricorrenza, ma soprattutto riproporre nel terzo millennio la nostra presenza secolare ispirata alla Parola e al servizio della chiesa – esordisce il priore diocesano Giovanni Priano – il programma degli eventi previsti in settembre è ricco e comprende celebrazioni liturgiche e momenti legati alla rievocazione delle nostre radici storiche e religiose nonché la valorizzazione dei nostri oratori quali contenitori di tradizione, arte e cultura”. Si partirà con le celebrazioni promosse dall’oratorio di Nostra Signora di Castello di domenica 5 settembre.

Domenica 12 settembre, tutte le confraternite diocesane saranno protagoniste di un altro appuntamento dedicato alla preghiera, presso il Santuario di nostra Signora di Misericordia. I confratelli saliranno in processione con i loro crocefissi partendo dalla chiesa di san Bernardo in Valle alle 15, la Messa sarà celebrata in piazza della basilica alle 17,30 dal rettore monsignor Andrea Giusto. Nell’occasione verranno ricordati i quindici anni trascorsi dalla collocazione nei Giardini vaticani della ceramica raffigurante la Madonna di Misericordia opera della scultrice Renata Minuto. “Ripercorreremo brevemente le fasi salienti della donazione e della collocazione in Vaticano dell’immagine mariana – afferma Priano – fortemente voluta da monsignor Raffaello Lavagna e proprio dal Priorato diocesano, allora rappresentato, fra gli altri, dal priore Francesco Noberasco e da Mario Spano, ai quali va il grande merito di aver trovato la fede, il coraggio e le molte risorse necessarie alla realizzazione e all’installazione di un’opera che, oltre al valore artistico, rappresenta nella sede della cristianità universale la devozione mariana della diocesi di Savona e delle sue confraternite”.

Una festa nella festa quindi al Santuario, che però non sarà completa a causa di problemi logistici: la “Madonna” realizzata da Renata Minuto per la cosiddetta “parete delle confraternite” e benedetta il 18 marzo scorso, non avrà ancora la sua collocazione definitiva. “Sarebbe stato nostro desiderio, proprio in quest’occasione, vedere sul muro delle Azzarie finalmente ultimati i lavori di messa in opera della ‘Parete delle confraternite d’Italia’, anch’essa fortemente voluta dal Priorato diocesano – spiega Priano – ma al momento l’appalto e la preparazione dei complessi lavori di ristrutturazione della parete hanno comprensibilmente richiesto tempi più lunghi, per cui il vernissage della parete verrà rimandato ad una prossima occasione”. “Riguardo ai lavori di allestimento della parete – precisa ancora Priano – mi preme ricordare la sensibilità e la generosità accordata dall’Associazione Industriali di Savona che si è accollata l’onere dei lavori, insostenibile per le nostre finanze e ringraziare, con gli artisti e le maestranze, l’architetto Venturino, il dottor Amoretti e la dottoressa Ramello che hanno avuto un ruolo importante nella realizzazione di quest’opera che, per gli aspetti artistici e devozionali, diverrà un patrimonio comune a tutti i credenti savonesi e liguri”.

Gli appuntamenti settembrini del “settecentocinquantesimo” delle confraternite proseguiranno venerdì 24, quando gli oratori del centro storico e ottocentesco di Savona saranno aperti a tutti per mostrare il proprio straordinario tesoro di fede, arte, storia e cultura. “Questa iniziativa rappresenta un’ulteriore occasione di apertura alla città del nostro patrimonio artistico e devozionale – ribadisce il priore – inoltre ci auguriamo sia un invito alla riflessione e alla preghiera rivolto a tutti, particolarmente a coloro che raramente varcano la soglia di una chiesa”. Sempre venerdì 24 settembre, alle 21, un altro importante appuntamento con un inedito concerto gospel in Cattedrale. “Ci incontreremo in Cattedrale per innalzare con le corali gospel canti di lode al Signore – aggiunge Priano –, la serata, presentata da Marco Gervino, vedrà la partecipazione di diversi gruppi corali provenienti dalla diocesi e oltre”.

Il giorno dopo invece, nella Sala rossa del Comune di Savona, alle ore 9, si terrà una tavola rotonda sul tema Confraternite le loro radici e il loro orientamento oggi. L’incontro di sabato 25 sarà presieduto dal vescovo di Savona-Noli Vittorio Lupi, moderato dallo stesso Priore diocesano Giovanni Priano e avrà come protagonisti esperti di storia, archeologia, spiritualità nonché aspetti devozionali e sociali delle confratenite. Parteciperanno infatti Carlo Varaldo, don Giovanni Farris, Romilda Saggini e Mario Spano. Sempre sabato 25, ma alle 16 nell’Oratorio di N.S. di Castello, principale riferimento nella celebrazione del 750°, tutti i confratelli in seduta solenne scopriranno una lapide ricordo dell’evento. Quindi dall’oratorio, con il crocefisso delle “cappe blu”, si recheranno in solenne processione verso la Cattedrale dove il vescovo Lupi celebrerà la Messa di ringraziamento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.