IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gestione Rsa di Millesimo e Finale: la Uil scrive a Neirotti

Savona. La Uil Fpl della Provincia di Savona ha scritto al direttore generale della Asl 2 savonese per manifestargli la propria preoccupazione sul “capitolato speciale per l’affidamento del servizio di gestione globale della residenza sanitaria assistenziale di Millesimo e della residenza sanitaria assistenziale di Finale Ligure con annessa residenza protetta di cui parte del Comune di Finale Ligure”.

“Dopo aver ricevuto e visionato il capitolato speciale la informiamo che abbiamo valutato il contenuto del documento e non le nascondiamo che, come Uil Fpl, siamo preoccupati, non tanto e non solo perché ciò significa il protrarsi della gestione ‘da parte di privati’ di strutture pubbliche (certo Lei ricorderà la nostra forte contrarietà di far gestire e governare da terzi la struttura di Millesimo che fu edificata con pubblici denari), ma anche perché leggiamo nel documento la possibilità che altre strutture simili ,che oggi sono ancora al governo diretto della Asl 2 savonese, possano subire la stessa sorte di Millesimo e Finale”.

“Come crediamo lei sappia, questa Organizzazione Sindacale è storicamente portata e vocata ad una visione molto sociale della ‘cosa pubblica’, ribadendo che ciò che è pubblico debba rimanere tale; purtroppo viviamo in periodi difficili, complessi e con pesanti attacchi governativi, sia al sistema del welfare che, più genericamente, all’intero sistema del Pubblico Impiego, e le recenti iniziative da noi prodotte in campo nazionale ben dimostrano quanto sopra espresso. Ci rendiamo anche conto, con grande senso di concretezza e responsabilità, che governare e gestire una Asl delle dimensioni di quella da lei diretta, tra le maggiori in campo nazionale, diventi sempre meno ‘semplice’ vista anche l’importante diminuzione delle risorse economiche a sua disposizione, ma non per questo siamo disposti a cedere e di fatto ‘perdere’ parti importanti, anche dal punto di vista dell’occupazione stabile, di opifici pubblici” spiega il Segretario Generale Responsabile del sindacato Daniele Ciccardi.

“Le rammentiamo che come Uil Fpl abbiamo attivato un ‘percorso di denuncia degli sprechi nella pubblica amministrazione’, proprio perché siamo, non convinti, ma assolutamente certi che questi non possano derivare dai soli costi del personale dipendente e, men che meno, da quelli del Comparto, ma da altre uscite sulle quali reputiamo vada fatta chiarezza ed ordine. Non concordando con chi, dicendo di informare i lavoratori, nella sostanza genera malumori, preoccupazioni, con una non completa ed esaustiva informazione, ma ognuno ha il suo ‘stile’, le chiediamo di attivare un tavolo di discussione sull’argomento, risultando ovvio che qualsiasi percorso debba e voglia essere attivato, deve avvenire con il coinvolgimento di tutti i soggetti aventi parte in causa” conclude Ciccardi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.