IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Commenti dei lettori all’articolo sulla Piaggio: lettera di Paola Boetto

Più informazioni su

In relazione ai commenti “postati” dei lettori agli articoli riguardanti la situazione della Piaggio Aero di Finale Ligure una delle delegate della Rsu aziendale ha voluto inviare il suo pensiero:

A cosa servono i commenti? Io penso che potrebbero essere usati come opportunità per approfondire argomenti e costruirsi opinioni partendo dall’articolo o dalla notizia in questione. Purtroppo talvolta rischiano di essere uno sfogatoio di luoghi comuni dove nessuno ha intenzione di mollare le sue certezze e di ascoltare gli altri. Per assurdo si parla agli altri e degli altri senza considerarne l’esistenza, le condizioni, i destini, le vite.

Registro che la vicenda Piaggio, nei commenti, interessa solo per denigrare il ruolo dei lavoratori sia per quanto riguarda il loro lavoro, sia per quanto riguarda le modalità in cui loro scelgono di organizzarsi o meno con tutele sindacali. Probabilmente i blogger di questo articolo non sanno cosa si progetta, costruisce e revisiona negli stabilimenti aeronautici Piaggio e come si costruisce – secondo le Leggi italiane – la contrattazione interna.

Purtroppo temo che non interessi loro approfondire, conoscere. Tenersi fuori dalle questioni e è molto più facile che costruire, non espone a commenti, non impegna, fa molto fine, e soprattutto – l’anonimato cela con falso fascino il loro ruolo in questo Mondo.

Paola Boetto
Delegata RSU Piaggio – Finale Ligure

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da rouge76

    quello che a me fa rabbia del caso piaggio è che questi lavoratori hanno una maggior tutela rispetto a coloro che hanno la “sfiga” di lavorare per una piccola azienda.. che se decide di chiudere o di trasferirsi.. lo fa .. senza chiedere permessi a nessuno… ci saranno sempre lavoratori di serie a e di serie b…

  2. Scritto da vic

    Concordo con la sig. Do.

  3. legolas230876
    Scritto da legolas230876

    l unico che guadagna alla piaggio è quello dello macchinette

  4. IronMan
    Scritto da IronMan

    . . . e già che c’e’, se ha voglia legga anche i miei post agli articoli precedenti ! e legga anche i commenti che ho ricevuto dai vari @resist e familiari affini, così si farà un opinione di tutto e di tutti !

  5. Scritto da do

    Preg.ma Signora Boetto, si sono susseguiti in questo ultimo periodo numerosi articoli riguardanti la Piaggio, accompagnati da commenti e risposte da parte di amministratori locali e forze politiche, ci sono stati dei post, riconosco talune volte un po’ colorati, ma vede, le persone che hanno inserito un loro pensiero, non desiderano nè la chiusura dello stabilimento, nè l’abbassamento dello stipendio, nè la mancata corresponsione del premio di produttività, nè il venir meno degli accordi sindacali, nè la revisione del CCNL con modifiche che possano danneggiare il lavoratore. Vede, io non sono abituata a sparare a zero contro destra o sinistra a prescindere, e neppure a leggere gli articoli delle varie testate giornalistiche come oro colato, mi informo, nel limite delle mie possibilità e cerco di farmi un’idea della situazione. Ritengo che lo stabilimento Piaggio nel tempo sia stato fonte di reddito per molte famiglie ed abbia portato il nome dell’Italia nel mondo, sono stati progettati aerei di notevole importanza, vi sono state persone che hanno fatto grande, anche nel silenzio, il nome dell’azienda, vi hanno prestato lavoro operai di primissimo livello ma mi lasci dire che questo non è tutto. Lei meglio di me, ricoprendo il ruolo di sindacalista, saprà che una crisi aziendale ha molteplici sfaccettature che possono andare da una dirigenza aziendale non adeguata, alla mancanza di commesse, a problemi con il personale, ecc. Cosa ha portato la Piaggio in questa situazione? Mi lasci dire, un po’ tutto l’insieme. Vede, un ultima cosa, riguardo all’anonimato citato nel suo intervento, ricordi sempre nella sua carriera di sindacalista che ci sono migliaia di lavoratori anonimi i quali non possono manifestare, non possono scioperare, non possono prendere permessi quando vogliono, non possono chiedere un appoggio sindacale, non possono mettersi in mezzo alla strada a protestare, forse, queste persone, sono anche quelle che hanno scritto i post un po’ più animati, non sono persone anonime, non sono persone che vogliono il male degli altri, sono semplicemente persone che lavorano anteponendo la porola dovere a quella diritto, che fanno le ferie quando le gliele impone il datore di lavoro e che quando il lavoro diminuisce percepiscono uno stipendio inferiore, si non si stupisca, l’Italia è fatto anche di questo, di aziende che licenziano, di lavoratori che cercano un altro lavoro, è fatta di tutti noi che a volte magari ci fanno arrabbiare certi comportamenti un po’ esagerati, ma siamo persone che non vogliamo denigrare, semplicemente vorremmo che a volte anche i sindacati si facessero un esame di coscienza, e abbassassero un po’ i toni, mi consenta questo, mi giudichi come vuole, se lo crede legga i miei commenti ai vari articoli Piaggio e mi risponda, ne sarei lusingata.