IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pietra Ligure: esibizionista in impermeabile importuna due turiste

Pietra Ligure. Un esibizionista di altri tempi quello denunciato dai Carabinieri della Compagnia di Albenga unitamente ai colleghi di Pietra ligure. Come in una scena di un film, un uomo, indossando solo un impermeabile blu, si era appostato lungo una via di Pietra Ligure, ed in un anfratto aspettava l’arrivo delle sue prede.

Due turiste che si trovavano a passare di lì e si sono viste improvvisamente parare davanti l’uomo che di colpo apriva l’impermeabile ostentando il pene in erezione. Le due donne sono riuscite a scappare introducendosi  in un atrio di uno stabile, impedendo all’uomo di accedervi.

E’ bastata qualche ora ai Carabinieri per far il punto della situazione, comparare la descrizione con i soggetti con precedenti simili, e l’uomo è stato rintracciato e riconosciuto dalle due donne.

Si tratta di L. M. cl.77 pregiudicato, residente a Pietra ligure, denunciato per il reato di atti osceni in luogo pubblico.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da bimbaglaciale

    Ho letto per un pò i vostri commenti, adesso ho deciso di intervenire.
    Io sono di Pietra, e conosco le due ragazze vittime di questa faccenda, una di 17 anni, l’altra di 18 appena compiuti, e vi posso dire, che nonostante non sia successo nulla di grave, si sono davvero spaventate, perchè le intenzioni dell’uomo erano CHIARE, tant’è che le ha inseguite. Altrimenti non si sarebbero chiuse in un portone, ma come alcuni di voi sostengono, sarebbero “passate senza curarsene molto”. Hanno deciso di chiamare i Carabinieri per ragioni ben precise, loro erano comunque in due, se costui avesse incontrato una ragazza da sola, la questione sarebbe potuta degenerare.

  2. Scritto da lollo63

    si sta dibattendo su una persona con problemi comportamentali a GO GO .hanno chiuso i manicomi che si può fare?abbiamo una valanga di dementi tra di noi che fanno cose di questo tipo e ben di peggio li arrestano li mettono 2 giorni alla neuro li imbottiscono di tranquillanti e poi fuori a ririromperele scatole.ma con la nostra legge cosa si può fare? NULLA tutto qui.

  3. Bandito
    Scritto da Bandito

    Sai, Ypsilon, purtroppo la nostra società è arrivata a livelli tali che ci troviamo ad un bivio, o ricominciamo ad adottare rimedi medioevali per far capire a chi è cresciuto nel concetto dell’impunità assoluta che le regole vanno rispettate, o ci rassegnamo a vivere in una nazione dove la legge non esiste e chiunque può essere vittima di chi sa di non aver nulla da temere e non ha rispetto degli altri, io sono per la prima ipotesi, e non credo di essere l’unico.

  4. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Caro Y
    mi sento chiamato in causa per:
    ” saresti contento se per un divieto di sosta ti “compattassero” la macchina, ti ritirassero la patente e ti impedissero di riottenerla vita natural durante ”

    io sono favorevole al “compattamento della macchina” …. al posto di multe che oggi (per le mie tasche) rappresentano un esproprio intollerabile

    La cosa che piu’ mi disturba e’ leggere che “ad alcuni livelli di reato” si confisca il bene e lo si vende o lo si regala a qualche onlus
    (inutile ……. se non si regge con diffusi consensi in grado di renderla autosufficiente)

    Il riciclaggio provoca solo aumento dei costi a carico dei cittadini e la possibilita’ piu’ che ipotetica che quanto riciclato torni nella disponibilita’ del vecchio proprietario.

    La distruzione del mezzo …. (magari un catorcio che non vale la multa) comporta la necessita’ di acquistarne un altro …. = lavoro
    colpisce il reo nella misura delle sue disponibilita’ economiche con il risultato di una punizione credibile ed efficace (si puo’ pensare che chi ama fare reati “da compattamento” si procuri mezzi fatiscenti …. ma e’ una ipotesi)

    Poi …. se qualcuno “presta” la propria vettura …… (pare che un tale all’ospizio abbia qualche migliaio di auto intestate …. auto che … non pagano multe tanto …..)
    e questa viene utilizzata in modo improprio ….. meglio compattarla …..

    Nel cortile di un condominio eterogeneo vi sono ogni tanto auto …. sottoposte a blocco amministrativo ….. che “rubano” il posto ad alle vetture che si muovono … che servono ….
    e non si puo’ far nulla …..
    no …… mille volte meglio il compattamento

    ciao

  5. Sally De Vasquez
    Scritto da Sally De Vasquez

    Ma no,Bandito,non si tratta di giustificare il gesto.Figurati,sono una donna e niente mi fa più incazzare dell’impunità di stupri,molestie,violenze,soprattutto se rivolte contro i minori,e soprattutto quando i mostri si rivestono di abiti perbene,tonache o quant’altro.Per costoro neanche la castrazione fisica è sufficente,perchè la compulsione nasce dal cervello,non dal membro;l’unica soluzione è rinchiuderli e gettare via la chiave.Però trovo grottesco trasformare la discussione nel paternalistico problema di quanto una donna si senta turbata da una simile esibizione e se per questo sia perbene o meno.Mi meraviglio di essere l’unica donna a commentare.Purtroppo,fino da ragazzine impariamo che talvolta le attenzioni degli uomini sono inopportune e moleste,e quindi a difenderci,anche psicologicamente.Il problema reale non è ciò che ci turba,ma ciò che avvertiamo come una minaccia.Gli esibizionisti,in genere,sono molto poco minacciosi.A Savona,li ricorderai anche tu,ne abbiamo avuto un paio seriali:uno,quasi muto e con il barbone,aspettava le donne nel portone e poi chinava il capo aspettando la punizione,l’altro talvolta andava persino nudo a fare la spesa.C’era anche una donna che per anni,in Piazza dei Popolo,si è tolta le mutande davanti ai passanti.Se ne parlava spesso,tra ragazze,era capitato un po’ a tutte di imbatterci in loro,ma non ho mai sentito esprimere paura o scherno,solo pena e un po’ di schifo.Erano,compresa la donna,in cura per disturbi mentali,non hanno mai fatto del male a nessuno ma talvolta sono stati caricati di botte (ricordo in particolare un fratello molto protettivo),ben oltre i desideri di rivalsa delle vittime.So che i duri e puri mi diranno che anche i matti non pericolosi,se fastidiosi,devono essere rinchiusi;avete diritto al vostro punto di vista,ma non metteteli sullo stesso pieno di chi delinque per libera scelta.E poi,tutto questo discutere di misure e impermeabili…sta diventando una vignetta di Mordillo!