IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio, arrestati due fratelli francesi “specialisti” dei furti: recuperata molta refurtiva

Alassio. Sono decisamente due ladri di “professione” quelli che i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Alassio sono riusciti ad arrestare nella tarda serata di ieri. Si tratta di due fratelli francesi, di origine russa (nati a Saint Petersbourg), Pavel I., 30 anni, e Omar I., 28 anni, che ieri nel tardo pomeriggio sono entrati in un negozio che vende apparecchiature elettroniche nel centro della città del muretto e, approfittando di un momento di distrazione del proprietario, hanno rubato da un cassetto del banco vendita le chiavi delle vetrine del negozio.

Il negoziante, al quale un cliente aveva appena chiesto di poter vedere alcune videocamere in vetrina, si è così accorto che le chiavi erano sparite proprio mentre i due (che si erano aggirati con fare molto sospetto vicino al banco) uscivano in strada. Preoccupato il proprietario del negozio è uscito in strada per inseguirli. Fortunatamente in quel momento stavano transitando nella via due pattuglie del Radiomobile che hanno notato l’esercente che, a “bracciate”, richiamava la loro attenzione.

I militari hanno ascoltato il racconto di quanto successo e, dopo essersi fatti descrivere in dettaglio l’abbigliamento dei due malviventi che si erano già allontanati lungo la via, si sono immediatamente messi sulle loro tracce. I carabinieri si sono accorti che i due entravano in un bar probabilmente sperando di non essere stati visti in mezzo alla folla estiva.

Bloccati e sottoposti a perquisizione i due fratelli sono stati trovati in possesso delle chiavi del negozio oltre che di due coltelli a serramanico, di arnesi (“spadini”) per forzare le portiere d’auto, di 600 euro in contanti, di due grammi di hashish e di tre mazzi di chiavi contenenti altrettante chiavi di auto.

I fermati hanno subito spiegato di non avere auto ma di essere arrivati in Italia grazie ad un passaggio dato da un amico. I militari però non hanno creduto a questa versione e hanno iniziato a setacciare le vie di Alassio alla ricerca di un auto che corrispondesse ad una delle tre chiavi. Dopo un’ora di ricerche hanno trovato una Honda Prelude dentro la quale è stata recuperata dell’altra refurtiva: diverse apparecchiature elettroniche tra cui alcune rubate nel pomeriggio di ieri presso il centro commerciale “il Gabbiano” di Savona.

Dall’analisi dei filmati di videosorveglianza del negozio di Alassio è emerso che l’uomo che aveva rubato le chiavi non era quello a cui sono state trovate in tasca durante la perquisizione quindi i fratelli, in accordo, se le erano scambiate. Dopo ulteriori accertamenti è anche emerso che i due sono pregiudicati in Francia e che uno deve ancora scontare un residuo di pena.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.