IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sciopero e deportazioni del 1° marzo: Savona celebra l’anniversario

Savona. Savona si prepara a celebrare il 66° anniversario dello sciopero e delle deportazioni del 1° marzo 1944.

Il programma di lunedì prenderà il via alle ore 8,30 con la celebrazione della Messa in suffragio dei deportati e fucilati presso la Chiesa di San Raffaele al porto. Alle 9,15 avranno luogo le deposizioni delle corone di alloro alla lapide commemorativa posta nel piazzale Priamar e all’interno dell’area portuale.

I presenti si riuniranno alle ore 10 presso la Sala Rossa di Palazzo Civico, per un dibattito coordinato e concluso dal presidente sezioni Aned di Savona e Imperia, Maria Bolla Cesarini. Dopo il saluto del sindaco Federico Berruti e del presidente della Provincia Angelo Vaccarezza, verrà proiettato il filmato “Questo è stato” dell’archivio Aned di Savona.

Vi saranno poi gli interventi di Francesco Rossello, segretario provinciale Cgil Savona, e Umberto Scardaoni, presidente Isrec Savona.

Un bus è a disposizione dei partecipanti per seguire la cerimonia all’interno dell’area portuale. Alle ore 9,15 partirà dalla zona sottostante il piazzale del Priamar. L’evento è organizzato dall’Associazione Nazionale ex Deportati Politici nei campi nazisti, da Cgil, Cisl, Uil, e dall’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea di Savona.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.