IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Romantici languori”: inaugura domani la mostra dedicata a Giuseppe Frascheri foto

Savona. Giuseppe Frascheri, una delle presenze più rilevanti dell’Ottocento in Liguria, è nato a Savona nel dicembre 1809. La recente ricorrenza del bicentenario ha offerto l’occasione per approfondimenti critici e studi confluiti oggi nella mostra che con dipinti della Pinacoteca Civica, integrati da opere prestate da istituzioni pubbliche e da collezioni private, intende documentare diversi aspetti della produzione dell’artista, in particolare le tematiche tratte dal mondo letterario e musicale.

In questo quadro si colloca la mostra “Romantici languori. La pittura di Giuseppe Frascheri tra poesia e melodramma”, promossa dal Comune di Savona, assessorato alla Cultura con la collaborazione della Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Liguria e del Museo Biblioteca dell’Attore di Genova e con il contributo della Provincia di Savona su delega della Regione Liguria.

La mostra, su progetto scientifico e cura di Bruno Barbero ed Eliana Mattiauda, verrà inaugurata domani, sabato 27 febbraio alle ore 11, e proseguirà fino al 19 aprile presso le sale mostre temporanee di Palazzo Gavotti (Pinacoteca Civica di Savona).

Per evidenziare i contatti con il teatro, la mostra delle opere viene preceduta da una serie di pannelli che compongono l’esposizione “Tommaso Salvini e il teatro dell’800”, realizzati dal Civico Museo Biblioteca dell’Attore di Genova, che ripercorrono la vita, il repertorio, i successi internazionali e la partecipazione ai moti risorgimentali di Salvini, grande attore dell’800 italiano, ritratto da Frascheri.

“La mostra dedicata al pittore Giuseppe Frascheri – dichiara l’assessore alla Cultura del Comune di Savona, Ferdinando Molteni -, così amorevolmente allestita dalla direttrice della Pinacoteca Eliana Mattiauda, getto uno sguardo se non inedito sicuramente poco conosciuto sulla cultura teatrale dell’Ottocento. E’ bello constatare, attraverso le sue opere, quanto la nostra città e la nostra regiopne abbiano vissuto la grande stagione del teatro (di prosa e musicale) del XIX secolo. E’ bello riscoprire, nelle limpide tele di Frascheri, le fonti della nostra passione di oggi. Il pubblico che affolla il Chiabrera in questi giorni è figlio, forse inconsapevole, di quella Savona del passato, capace di grandi slanci, di una intensa vita culturale e di far da culla ad un talento raffinato come quello di Frascheri”.

“Riportare oggi l’attenzione su questo illustre pittore – afferma la direttrice della Pinacoteca Civica di Savona, Eliana Mattiauda – vuole essere di stimolo per riflettere sia sulla storia e sulla cultura della nostra città sia su di un’epoca determinante per i cambiamenti politici, sociali e culturali collegati alla costruzione della nuova identità nazionale e all’Unità d’Italia, che trovano nella pittura, nella musica e nel teatro gli ideali mezzi di espressione”.

In un clima culturale fortemente caratterizzato dall’intreccio tra musica, letteratura, arte figurativa, Frascheri, analogamente a molta pittura coeva, trasferisce sulla tela tragedie e melodrammi con sapiente regia compositiva. Nelle vicende narrate dominano spesso la passione amorosa, la gelosia, la congiura e la visione della donna come essere sentimentale, emotivo e fragile.

Languide protagoniste di molti suoi dipinti, ripetuti soggetti di poemi e opere liriche per buona parte del XIX secolo, Francesca da Rimini e Pia de’ Tolomei diventano le eroine della passione e dell’amore eterno.

In considerazione dell’interesse di Frascheri per i temi letterari e tratti dall’opera lirica, la mostra è accompagnata da un programma di conferenze, conversazioni, concerti e letture poetiche articolate nei mesi di marzo e aprile. Un incontro sarà dedicato alla presentazione del dipinto “Ritratto dell’attore Tommaso Salvini”, di proprietà della Pinacoteca Civica, il cui restauro è stato finanziato dal Rotary Club di Savona.

Un altro verrà dedicato alla donazione della tela Santa Paola Romana soccorre i poveri, da parte di Loredana Rocchiero e a un ricordo di Vitaliano Rocchiero, il primo studioso a compiere sistematiche ricerche sulla pittura ligure d’Ottocento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.