IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bombardier: maxi commessa di 7 miliardi di euro per 860 treni regionali in Francia

Vado Ligure. Bombardier Transportation si è aggiudicata la gara per i nuovi treni regionali a due piani indetta dalle ferrovie francesi (Sncf). Il contratto quadro prevede la progettazione e la realizzazione di 860 treni a doppio piano per il trasporto regionale per un valore totale di 7 miliardi di euro, finanziati dalle regioni francesi. Contestualmente alla firma dell’accordo quadro, Sncf ha firmato l’ordine dei primi 80 treni per un valore di circa 800 milioni di euro.

Finora sono sei le regioni che finanzieranno questo progetto: Aquitaine, Bretagne, Centre, Nord-Pas de Calais, Provence-Alpes-Côte d’Azur e Rhône-Alpes. Le prime consegne sono previste per la fine di giugno 2013 e si concluderanno entro dicembre 2015.

Bombardier ha realizzato una piattaforma completamente nuova del treno a due piani appositamente per questa gara. Il treno ha le seguenti caratteristiche: il concetto modulare soddisfa le diverse esigenze per i servizi suburbani, regionali e Intercity; le ampie carrozze offrono ampi spazi e un elevato livello di comfort; l’architettura articolata e l’assenza di barriere tra una carrozza e l’altra creano la totale visibilità all’interno del treno e un maggiore senso di sicurezza.

Questo treno ha caratteristiche tecniche innovative in termini di affidabilità e sostenibilità, e genera notevoli benefici economici, come la riduzione dei costi di manutenzione e consumo di energia.

Il nuovo treno regionale a doppio piano è stato ideato dal team di Bombardier di Crespin, nel nord della Francia, dove lavorano 2.000 addetti, di cui 500 ingegneri. Bombardier progetterà, costruirà e testerà questo materiale rotabile presso lo stesso sito produttivo.

“Questa commessa dimostra la leadership di Bombardier nell’industria ferroviaria e nel trasporto regionale in particolare”, ha dichiarato Roberto Tazzioli, presidente e amministratore delegato di Bombardier Transportation Italy, che ha poi confermato “la volontà di partecipare a tutte le gare che si apriranno per il trasporto locale in Italia, per le quali siamo pronti a portare a Vado Ligure parte importante della produzione”.

Bombardier in Francia ha già all’attivo una commessa per 700 treni per il trasporto regionale del modello Agc – Autorail Grande Capacité e per 172 esemplari (con opzione per ulteriori 200) dello Spacium, che ha debuttato nell’Ile de France lo scorso 13 dicembre.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Ale_G

    Perchè invece di continuare a spiattellare le grandi commesse ottenute e i bla bla bla dei vari dirigenti, non perdete un secondo a scrivere un bell’articolo sugli operai che stanno lasciando a casa (in silenzio) dal sito di Vado Ligure???
    I primi sono usciti a fine gennaio, gli altri saranno a casa entro questo fine settimana e gli ultimi a fine marzo. Si tratta di circa 50 persone. Sono troppo poche forse???
    E questo dopo tutte le promesse fatte da dirigenti, politici, sindacalisti ecc ecc.
    Abbiate almeno la correttezza di smettere di fargli pubblicità e raccontate le cose come stanno! Saranno lavoratori interinali, ma hanno contribuito come tutti gli altri alla crescita dello stabilimento! La paga? Tutti fuori!!!!