IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Zone a traffico limitato, nuove norme a Finale Ligure

[thumb:1817:l]Finale Ligure. Nuove disposizioni a Finale Ligure per disciplinare l’accesso e la sosta all’interno delle zone a traffico limitato. Le nuove norme completano il percorso di revisione del sistema di verifica degli accessi che fa il paio con il sistema di controllo basato su telecamere presso le ztl di Marina e Borgo, con contestazione differita delle infrazioni. Sistema che lo scorso 31 dicembre ha completato il ciclo di sperimentazione previsto dalla legge.

Per la ztl di Varigotti resta, per il momento, il controllo degli accessi tramite dissuasori mobili (pilomat), ferma restando l’applicazione delle nuove norme di comportamento. Il disciplinare di recente approvazione individua categorie distinte di utenti, con possibilità di accesso differenziate, e con particolare riguardo alle categorie economiche che operano in ambito ztl. Ad esempio commercianti e fornitori, ma anche titolari di imprese artigiane o produttori di generi facilmente deperibili.

Per agevolare operazioni particolarmente disagiate, il comando di polizia municipale potrà autorizzare accessi una tantum, sulla base di specifica richiesta dell’utente da inoltrare via fax, oppure presentare direttamente alla segreteria del comando.

L’accesso non autorizzato alle ztl comporterà l’applicazione di una sanzione di 74 euro, mentre la violazione delle norme di comportamento prevede una sanzione da 100 a 500 euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Abbiamo scoperto che il 2009 e’ stato caratterizzato dalla scelta diffusa di …… acquistare la seconda casa all’estero.

    E credo che i piccoli feudi medioevali …….. che ora vivono in quella nazione che sta’ tornando ad essere una “espressione geografica” priva di leggi comuni, dove ogni borgomastro locale opera in modo poco coerente con il borgomastro vicino …………. dovranno tenerne conto.

    Continuare a sgovernare come si sta’ facendo portera’ ad un fuggi fuggi generalizzato.

    Ora sono quelli delle seconde case …… dopo ….. ecco ho capito perche’ vi e’ tutta questa attenzione a favorire l’arrivo di nuovi cittadini ………… bisogna coprire i posti vuoti.

  2. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    x Leo

    Mi pare che Maroni abbia definito queste operazioni speculative ai danni dei malcapitati di turno una forma di “associazione a delinquere”.

    Un semaforo di questo tipo lo trovavo in una strada che periodicamente percorrevo e un mesetto dopo questo intervento maroniano e’ stato tolto ……. non serviva a nulla se non a far multe …. una truffa sparita prima che qualcuno …. provvedesse ad indagare.

    Non sarebbe male segnalare il fatto ai carabinieri …. perdi un paio di ore, cerca di stare sul vago …. ho notato che …. dura troppo poco e non mi sembra giusto …… non farti intimidire ma non inserire alcun involontario insulto nella segnalazione e …. vedrai che il marchingegno verra’ messo a posto in modo sollecito …. si era starato …. un guasto imprevedibile …. nessuna colpa ……. ma intanto la stortura verra’ tolta e magari non si guastera’ piu’ …..

    … li’ (ed in zona …. sarebbe interessante conoscere chi fisicamente li installa e dove li ha installati …… hai visto mai che si siano starati anche in altre localita’ …… nel caso e’ bene segnalare anche gli altri casi …. poi qualcuno li mettera’ forse in relazione e magari quella partita di marchingegni difettosi ….. verra’ eliminata e chi li installa fara’ piu’ attenzione) …..

    ovviamente chi ha perso punti e soldi non sarebbe male se ne chiedesse il rimborso (si potra’ agire con la class action? da perfezionare ……)

  3. Scritto da Leofinalese

    ATTENZIONE- ATTENZIONE!!!!!!!!!!! al semaforo di Via Dante (ponte di ferro vicino alla COOP)tra il verde e il rosso passano soltanto 4 dico quattro secondi.
    Quindi chi decide di passare con il giallo deve stare molto attento perchè la telecamera non perdona.Parecchi hanno già perso parecchi soldi e punti.
    Mi chiedo e chiedo:come mai il giallo dura così poco?(ovviamente non voglio subito pensar male).

  4. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    A Milano mi trovo spesso di fronte al problema di queste zone praticamente inaccessibili salvo ai soliti dispensati ……
    E osservo …..
    che mentre sono in una coda infinita di fianco a me’ vi e’ una strada completamente sgombra, una risorsa non fruibile se non a qualche raccomandato ….. un onere che non rende nulla.

    E pensare che tutte quelle telecamere (costate e pagate con i “miei” soldi) sono li’ a garantire il transito veloce di pochi autobus e di vetture “autorizate” alcune ambulanze …. ma anche tante auto di persone qualsiasi che in virtu’ di non so’ quale motivo usano “a gratis” questa risorsa che ho pagato io.

    E mentre aspetto in coda mi viene in mente che ……. questa risorsa potrebbe rendere.

    Ecco ora mi e’ vietato entrare in questa corsia e se lo faccio vado incontro ad un costo molto alto …. e non lo faccio ….. ma se entrare in questa corsia riservata mi costasse un solo euro (al minuto) …. beh mi converebbe …. certo che se una volta dentro mi dovessi trovare in una coda infinita ….. allora la scorciatoia finirebbe con il costarmi caruccia …. ecco che entro solo se e’ sgombra, cosi’ la pago una giusta cifra senza renderla impraticabile ai veicoli cui e’ riservata.

    E cosi’ anche per le zone a traffico limitato come si passa sotto la forca caudina si viene fotografati e cosi’ avviene quando si esce, si viene identificati, il sistema e’ in grado di far partire il contatore che innesca il sistema …… a fine mese parte la fatturazione del dovuto (se faccio i conti con il costo della peggiore situazione ecopass arrivo a circa trecento euro mensili una cifra alta ma non enorme) e questi soldi vanno saldati entro un mese perche’ quella vettura possa continuare ad utilizzare le zone riservate se non paga o tarda il versamento perde il beneficio ed invece della fatturina da pagare si ritrova con la contravvenzione.

    Ecco che cosi’ le risorse tornerebbero ad essere fruibili da tutti i cittadini e non solo dai pochi amici degli amici che non avrebbero piu’ motivo di chiedere l’aiutino per avere quel pass indispensabile alla loro attivita’ …. torna tutto disponibile a tutti, a pagamento (la fattura puo’ tener conto di tanti fattori …. come il fatto di essere residenti o di avere li’ una attivita’ ….. o ….) ma tutti pagano … magari con proporzioni diverse ma pagano ….. anche per parcheggiare sotto casa nelle zone riservate (oggi ai residenti) ….. cosi’ nel tempo ….. senza gravare troppo ma ….. con continuita’ la gente comincera’ a pensare se possibile a procurarsi un parcheggio interrato prima di acquistare la vettura da abbandonare (oggi gratis) sotto casa …. ben sapendo che basta muoversi un po’ per entrare in un altro quartiere (zona) e dover pagare cifre assurde.

  5. remo
    Scritto da remo

    Riaprite la viabilità, almeno nell’orario diurno, a Porta Testa a Finalborgo. E’ assurdo, arrivando dalla zona di Calice, dover andare sino ai provvisori (!) ponti di ferro, percorrere via Dante sino al primo raccordo utile con via Brunenghi, e tornare indietro a Finalborgo, per poter andare a Feglino o semplicemente dal distributore di benzina o alle scuole ecc.