IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Terremoto Haiti: l’appello alla solidarietà di monsignor Lupi

Savona. “Siamo di fronte ad un’enorme catastrofe umanitaria. La nostra chiesa ligure si attiverà immediatamente per la gravità della situazione e per l’appello che il Papa ci ha rivolto. Invito quindi ogni diocesi, attraverso le proprie Caritas, ad aprire una raccolta fondi per le popolazioni colpite”. Così si è espresso monsignor Vittorio Lupi, vescovo di Savona-Noli e delegato della Conferenza episcopale ligure per la carità.

E ogni diocesi ligure si è già attivata per la raccolta dei fondi, mentre Caritas italiana ha messo a disposizione 100 mila euro per i bisogni immediati.
La Caritas diocesana di Savona-Noli pertanto, in sinergia con le altre Caritas liguri, raccoglierà offerte in denaro, e non  vestiti, coperte o generi alimentari, che saranno  utilizzate per gli interventi in loco attraverso la rete Caritas. Le donazioni si possono fare presso l’Ufficio Caritas diocesana in via Mistrangelo 1/1 bis a Savona
dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12, o con bonifico bancario intestato a Diocesi di Savona-Noli / Caritas Diocesana IBAN: IT67 E063 1010 6030 0000 0891 480  Causale: Emergenza terremoto Haiti.

Per chi può essere interessato alla detraibilità dell’offerta i dati sono:  donazione on line con carta di credito sul sito web della Fondazione diocesana www.comunitaservizi.org/bkpass/creditcard.php ; bonifico bancario intestato a ComunitàServizi Fondazione diocesana ONLUS IBAN: IT66 D063 1010 6030 0000 0860 580 Causale: Emergenza terremoto Haiti.

“Port-au-prince è totalmente devastata. La Cattedrale, l’arcivescovado, tutte le grandi chiese, tutti i seminari sono ridotti a macerie. L’arcivescovo sarebbe morto sotto le macerie, insieme a centinaia di seminaristi e sacerdoti”: è la drammatica testimonianza del Nunzio apostolico ad Haiti, l’arcivescovo Bernardito Auza. “Tutti i ministeri – prosegue -, tranne quello della cultura sono distrutti. Il parlamento con i senatori, le scuole con i bambini, gli ospedali, i supermercati sono ridotti a nulla. Ovunque si sentivano grida da sotto le macerie”. In queste ore si parla di più di centomila vittime, di un sisma che ha colpito tre milioni di abitanti, un terzo dell’intera popolazione.

Un appello per Haiti è stato lanciato da Papa Benedetto XVI al termine dell’udienza generale del mercoledì. “Mi appello alla generosità di tutti affinché non si faccia mancare a questi fratelli e sorelle che vivono un momento di necessità e di dolore, la nostra concreta solidarietà e il fattivo sostegno della Comunità internazionale. La Chiesa Cattolica non mancherà di attivarsi immediatamente tramite le sue istituzioni caritative per venire incontro ai bisogni più immediati della popolazione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.