IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, turismo: incontro Biasotti-Bagni Marini

Savona. Concessioni e canoni demaniali, oltre alla protezione degli arenili. Questi i temi al centro dell’incontro tra Sandro Biasotti (Pdl), candidato presidente alle prossime elezioni regionali dall’associazione Bagni Marini della provincia di Savona nel corso di un incontro che si è svolto presso la sede del sindacato in C.so Vittorio Veneto a Savona.

Sul primo tema, le concessioni, i Bagni Marini chiedono che vengano rinnovate in un periodo di tempo più ampio e non con una scadenza al prossimo 2015. “Regioni come la Toscana, le Marche e il Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna – dice Enrico Schiappapietra, presidente provinciale dell’Associazione Bagni Marini – hanno varato leggi che prevedono il rinnovo nel 2024, un lasso di tempo consono per poter effettuare investimenti e miglioramenti delle strutture esistenti”.

Sul fronte dei canoni: “Riteniamo opportuno che questi vengano equilibrati a seconda della capienza delle singole strutture balneari. Oggi – dice il presidente dell’associazione Schiappapietra – non esiste una legge chiara e una piccola parte di bagni marini, quelli con pertinenze demaniali (strutture fisse) pagano per tutti, sarebbe più corretto distribuire equamente il pagamento del canone tra tutti i gestori”. L’associazione provinciale Bagni Marini ha chiesto all’on Biasotti di sottoscrivere un documento il quale lo impegni, se verrà eletto, ad accettare queste tre richieste e Biasotti si è già reso disponibile a firmarlo. “Riteniamo che questo incontro, al quale hanno partecipato Angelo Vaccarezza, Presidente della Provincia di Savona,  Riccardo Borgo, presidente nazionale Sib e tutti i rappresentanti delle località balneari savonesi della nostra associazione sia stato assolutamente propositivo. Biasotti ci ha assicurato il massimo sostegno affinchè le nostre istanze, non solo vengano accolte, ma che queste vengano concretizzate”. 

 L’altro argomento trattato è quello relativo alla protezione dell’arenile. “Abbiamo chiesto all’on. Biasotti – afferma Schiappapietra – che la Regione si adoperi a continuare quella serie di interventi come la realizzazione di dighe soffolte, come è stato fatto ad esempio a  Loano e Varazze, e non solo interventi di ripascimento degli arenili”.

Dal canto loro i gestori dei bagni marini si impegnano, così come richiesto dal presidente della Provincia Angelo Vaccarezza e dal candidato alla presidenza della Regione Biasotti, ad allungare la stagione balneare anche al periodo invernale. “Sarà nostra cura presidiare il territorio offrendo al turista del fine settimana gli stessi servizi balneari che già trovano durante l’estate, proponendo così un’alternativa alle località sciistiche” conclude Schiappapietra.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.