IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, fermata bus Fornaci: Cafueri protesta per stato di degrado foto

[thumb:16045:l]Savona. Il consigliere della Quinta Circoscrizione del comune di Savona Vito Cafueri è intervenuto, scrivendo una lettera al sindaco ed ai suoi collaboratori, per protestare contro la mancata riparazione della cabina di attesa per gli autobus di corso Vittorio Veneto. “Non è la prima volta che porto la attenzione su questo problema ma a nulla sono valse le mie sollecitazioni. Come le tre scimmiette alcuni non vedono non sentono e sopratutto non operano” dice Cafueri.

“Il 2010 trova il mio amato quartiere di Fornaci nelle stesse identiche situazioni del 1990 quando problemi del genere che vado ad esporre erano all’ordine del giorno e oso dire in fase di rapida soluzione. La cabina attesa autobus, situata nei pressi della società di mutuo soccorso del Serenella, è come ai tempi passati, vergognosamente fatiscente e oggi pericolosissima. I muretti che ne sostengono il tetto sono tutti crepati, le vetrate che dovrebbero riparare la utenza fornacina dalle intemperie e dalla pioggia proveniente dal mare sono mancanti” spiega il consigliere della Quinta Circoscrizione.

2Qualche anima buona si è operata per la loro sostituzione con dei cartoni che assaliti dagli scrosci di pioggia provenienti dal mare non possono sortire a durevoli risultati. Nell’anno 2007 era stata annunciata la ricostruzione di quella Cabina, nel 2009 finalmente l’annuncio di intervento veniva datato per il primo novembre. Oggi chiedo a questa amministrazione di sostituire almeno i cartoni fradici di pioggia con cartoni asciutti e mi permetto di suggerire i cartoni a vostre mani nei quali erano confezionati gli immancabili panettoni Natalizi ormai non più utilizzati. L’invito a non soprasedere ulteriormente alla operazione in attesa dei cartoni delle Colombe Pasquali” conclude Vito Cafueri.

[image:16045:c]

[image:16044:c]

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Il condominio di mio cognato si ritrova con un contenzioso di trentamila euro con la raccolta rifiuti, buona parte di queste multe sono legate ad una esposizione dei “sacchi” in orari scorretti e molte multe sono da attribuire alle “vittime del porta a porta” gente ge non abita li’ ma vi lascia l’immondizia prima di andare al lavoro ….. e non e’ lecito mettere una telecamera …….

    Quindi se un privato offende il decoro della citta’ viene multato ……

    Ma …. non sarebbe il caso di colpire anche i proprietari di pensiline maltenute? …..

  2. LEONIDA
    Scritto da spartacus

    PENSILINE

    sono tutti credenti nell’effetto serra
    abbiate fede e pazienza…….
    ben presto andremo in calzoncini
    ………..anche a gennaio

    e poi le pensiline disturbano la loro vista
    ………….meglio le migliaia di mc sul porto

  3. Bruno Pirastu
    Scritto da Bruno Pirastu

    Beati voi che avete qualcosa di cui parlare !!!! Noi di Via Turati , LINEA 8, non abbiamo niente da dire perchè … non ci sono le fermate ,,,, Non posso allegare foto per problemi di PC ma basti dire che per segnare la fermata c’è un palo giallo formato da un pneumatico pieno di cemento e un tubo !!! non ci sono orari o altro. Tetto per pioggia o neve ? magari e nemmeno un portone o altro in cui ripararsi. Spero di risolvere il problema delle foto e di mandarvene qualcuna , già fatta, ma se avete voglia di vedere come sono le fermate nei paesi del Terzo Mondo venite in Via Turati.

  4. goldrake
    Scritto da goldrake

    Già che si parla di cabine attesa autobus danneggiate, desidero portare a conoscenza che, all’incrocio
    di via Collodi, proprio all’uscita della ASL2, esistono due fermate autubus di linea UD e US prive di qualsivoglia tipo di riparo.
    Le fermate, oltre che dagli studenti delle vicine scuole medie, sono usate da persone anziane e/o
    ammalate che, per motivi di salute, sono costrette a sfidare le intemperie per poter usufruire del servizio pubblico.
    Sembra che qualcuno osteggi la costruzione almeno di una pensilina che, da sola, potrebbe costituire un valido riparo da pioggia e vento tanto per non citarli contemporaneamente.
    Ora Savona regge bene ma, le persone un po’ meno; pertanto invito il Sindaco, magari in compagnia
    della PM, a visitare il luogo cosi’ non ci sarebbe più bisogno di aggiungere altre parole, nel contempo si potrebbero elevare contravvenzioni alle auto che, sempre più numerose, occupano gli “stalli gialli”
    segnati per la fermata delle corriere.
    Ma agli occhi di qualcuno le pensiline disturberebbero la visuale……..