IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, Carabinieri: weekend di controlli sulle strade contro alcol e incidenti

Savona. Nel corso del passato fine settimana personale del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Savona, in concorso con personale delle stazioni Carabinieri ha effettuato servizi coordinati finalizzati alla
prevenzione degli incidenti stradali, con particolare attenzione alla guida in stato di ebbrezza alcolica sul territorio di competenza della compagnia.

La tecnica utilizzata per gli accertamenti ha fatto leva sull’impiego del “precursore”. Trattasi di strumento avente la forma simile per dimensioni ad un microfono. Soffiando su un’estremità nel giro di 5 secondi circa lo strumento emette da un led una luce che cambia colore a seconda della concentrazione di alcol all’interno dell’alveo polmonare. Se la luce emessa è rossa il tasso di alcool è particolarmente elevato.

Se la luce è gialla il soggetto ha sicuramente assunto alcool ma in una quantità che può essere entro la soglia limite; se la luce è verde il soggetto non ha assunto alcol.
Questo strumento, pur non avendo valore probatorio e pur dovendo quindi seguire al suo impiego quello dell’etilometro, garantisce, a differenza di quest’ultimo che richiede tempi abbastanza dilatati per l’accertamento, l’effettuazione nel giro di pochi secondi di un esame preventivo che consente quindi di scremare il numero di soggetti da sottoporre all’etilometro.

Il risultato è stato abbastanza confortante in quanto da un numero di 72 controllati sono risultate positive solo le seguenti persone: P.A. di Savona, classe 1958, valore riscontrato 2,23 g/l, con conseguente sequestro x confisca della vettura; D.M. di Asti, classe 1969,valore riscontrato  0,85 g/l; D.A. di Genova, classe 1973, valore riscontrato 0,87 g/l; S.A. di Varazze, classe 1975, valore riscontrato 0,86 g/l; C.A., classe 1979, di Albisola valore riscontrato 2,41 g/l; B.M., classe 1942 di Varazze, valore riscontrato 2,41 g/l.

Le sanzioni conseguenti a tale comportamento sono diverse a seconda della concentrazione di alcool nel sangue:
se il valore rimane fra lo 0,50 e lo 0,80 g/l è previsto l’arresto fino ad un mese, l’ammenda da 500 a 2000 euro, la decurtazione di 10 punti patente e la sospensione della patente da 3 a 6 mesi; se il valore è compreso tra lo 0,81 e 1,50 g/l è previsto l’arresto fino a 6 mesi, l’ammenda da 800 a 3200 euro, la decurtazione di 10 punti patente e la sospensione della patente da 6 mesi ad 1 anno; se il valore supera l’1,5 g/l è previsto l’arresto da 3 mesi fino ad un anno, l’ammenda da 1500 a 6000 euro, la deucrtazione di 10 punti patente, la sospensione della patente da 1 anno a 2 anni nonchè il sequestro per confisca della vettura a meno che il conducente ed il propietario del mezzo siano persone diverse.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Giudice
    Scritto da Giudice

    Vincono, a pari merito, B.M. e C.A. con un punteggio di 2,41 g/l. A loro il primo premio di “Borraccia dell’anno”. Bravissimi. Ancora un passo e raggiungeranno il traguardo del “coma etilico” che gli permetterà di entrare di diritto nel “guinnes dei primati” ( e per primati intendo proprio loro, le scimmie)