IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regione, Zunino: “2010 anno di svolta per la differenziata”

[thumb:3481:l]Regione. Dopo il carbone, i buoni propositi. Ecco le promesse fatte dall’assessore regionale all’Ambiente Franco Zunino dopo essere stato premiato dalla “Befana di Legambiente” con carbone e caramelle per le politiche pro o contro l’ambiente intraprese l’anno scorso.

“Dei 342 milioni di euro di fondi per le aree sottoutilizzate destinati dallo Stato alla Liguria – dice l’assessore – 50 milioni nel 2010 saranno indirizzati a nuove politiche ambientali: 5 milioni per sviluppare la raccolta differenziata, 10 milioni per i parchi regionali e 35 per gli impianti di depurazione. La Regione Liguria ha tra le più basse percentuali del nord Italia di raccolta differenziata oscilla tra il 20 e il 30%. Troppo poco. Perciò assicuro a Legambiente che il 2010 sarà un anno di svolta. Svilupperemo la raccolta porta a porta dei riufiuti, destinando 5 milioni di euro di fondi Fas allo sviluppo della differenziata”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Leofinalese

    X lui la plume:
    le soluzioni sono tante e sperimentate…è venuto il momento di decidere,non si può andare avanti con discariche e bruciatori,ne va di mezzo la salute .Una differenziata al 30%non è più accettabile,anche per le tasse in più che saremo costretti a pagare. Io conosco la situazione del Comune di Dogliani dove il “porta a porta”funziona benissimo…i cittadini sono contenti..la differenziata è all’80% quindi alla resa dei conti pagheranno meno tasse.

  2. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Ed in paesino di 2614 anime ….. (Gravedona sul lago di Como)
    bello pulito ordinato (sarei tentato di dire sembra di essere in svizzera)

    le isole ecologiche ci sono eccome …. ne troviamo tre in viale Stampa davanti al porticciolo in un giardinetto curato …. sono dei piccoli bidoncini in acciaio eleganti che si notano ….. poco ….. dove si butta la propria immondizia e questa cade in un contenitore enorme ….. ed invisibile sottoterra …. poi ….. quando e’ pieno passa il camion e lo svuota.

    E se prima di buttarci in imprese folli ci orientassimo in questa direzione? magari usando dei contenitori in grado di fotografare e pesare il consegnato …. con addebito delle spese in base al consumo e non ai metri quadri?

    Perche’ solo se si fa’ pagare in base al consegnato si ottiene la riduzione della immondizia acquistata e depositata ….. solo cosi’ si riduce il problema invece di mantenerlo in salute.

    Ed ogni volta che riempiamo un sacco di roba da riciclare …… ricordiamoci che se ora paghiamo 2 euro e cinquanta a sacco ……. domani con l’intervento legato ai buoni propositi dell’articolo ……. domani per lo stesso sacco spenderemo altri quattro euro.

    Piu’ o meno ……..

  3. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Qualche giorno fa’ sono andato a trovare mio figlio in un paese vicino.
    Prima di pranzo vedo che prende una bottiglia di vetro e va’ nella piazzetta comunale a …… prendere l’acqua “doc” messa a disposizione della comunita’.

    Quel piccolo comune (che sono poi sempre 27.132 residenti) rinunzia a “far quattrini” raccogliendo e vendendo bottiglie di plastica da riciclare e ….. mette a disposizione un bel distributore di acqua ottima …. da raccogliere in recipienti di vetro e da consumare entro 18 ore …. ogni residente ne puo’ raccogliere al massimo 12 litri al giorno ……..

    Ecco ….. e se si facesse la stessa cosa anche qui ? …..

  4. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Occhio ai costi per il cittadino ……. a Milano le spese condominiali sono pesantemente influenzate dalla voce “rotazione sacchi” una voce che ha in se’ la gestione negli spazi condominiali della immondizia che veniva in precedenza depositata nei contenitori appositi in quelle “isole ecologiche” tanto vituperate da una parte della popolazione che auspica il mantenimento in casa propria della immondizia.

    La raccolta porta porta ha in se’ un problema legato all’orario della raccolta stessa, un orario da rispettare e che obbliga chi …… deve andare al lavoro a fare scelte …. onerose.

    Ecco che se da una parte pago 180 euro al comune per tale smaltimento poi ne pago altre 280 all’amministratore per questa “rotazione sacchi” sacchi che vengono fatturati a peso d’oro (0,250 l’uno mentre si trovano in vendita a 0,99 dieci ….. ma si sono tutti allineati su questa cifra ….).

    Ecco quella persona che nottetempo prende i sacchi e li porta in strada dove entro tre ore qualcuno passa e li raccoglie (tra le otto e le dieci di mattina creando disagi a non finire al traffico) mi costa un euro circa al giorno siamo in venti …. non e’ che guadagni tantissimo ma dopo aver tolto i nostri sacchi si rivolge ad un altro condominio e cosi’ via.

    In un anno paghiamo per questa operazione “coatta” 5600 euro per portare in strada 1350 sacchi in orari impossibili (ma evidentemente comodi per chi fa’ questo mestiere), sono 4 euro per ogni sacco che viene spostato di una ventina di metri, altri 2,5 li vuole il comune per portarli alcuni al bruciatore altri con plastica,carta, vetro, lattine …… al riciclaggio (e li’ ci guadagna).

    Pensiamoci bene quando gridiamo evviva la raccolta differenziata …… porta a porta ……

    (che a Milano tutto sommato funzionicchia bene anche se spesso prendiamo multe perche’ qualcuno che passa davanti ai nostri mucchi di sacchi ben sistemati butta il suo …. con merce varia perche’ sta’ arrivando a Milano dalla brianza in un paese dove …. non riesce a consegnare la monnezza al porta porta dove risiede)

    PS non sottovalutate questa voce di spesa da noi si aggira su qualche centinaio di euro che colpisce un supercondominio di un centinaio di famiglie …. ma nel condominio di mio cognato che si trova su una via di transito elevato vi e’ un contenzioso di quasi 30.000 euro ……