IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regione: fondo di garanzia per i lavoratori delle aziende in crisi

Regione. Oltre all’anticipo della cassa integrazione e alla mobilità ai lavoratori delle aziende liguri in crisi, presto le banche potranno assicurare anche gli stipendi pregressi e non percepiti da almeno tre mesi. Lo stabilisce un emendamento per modificare la legge 30 del 2008, approvato dalla giunta regionale e illustrato dal presidente Claudio Burlando e dall’assessore al Lavoro Enrico Vesco. Un provvedimento preso dopo le molte richieste di aziende in crisi.

In questo quadro generale sono infatti emerse situazioni aziendali di diversa dimensione e diversi settori, i cui lavoratori sono particolarmente esposti in quanto conservano un rapporto di dipendenza ma non ricevono gli stipendi da diversi mesi.

Per ovviare a questa situazione di particolare disagio la Regione Liguria, attraverso Filse Spa, concede una garanzia fidejussoria a favore dei lavoratori dipendenti che stipulino con un Istituto di credito, un prestito rimborsabile pari ai trattamenti retributivi maturati e non percepiti per almeno tre mesi. L’intervento avviene senza oneri a carico dei lavoratori in quanto gli interessi sono a carico del Fondo regionale di garanzia per l’occupazione.

La Regione Liguria renderà noti nei prossimi giorni i criteri e le modalità di concessione del beneficio nonché la documentazione da allegare alla domanda e l’ammontare massimo dell’anticipazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.