IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regionali, Biasotti: “Tradimento agli elettori dell’Udc”

Liguria. Sono parole di fuoco quelle pronunciate dal candidato del centro destra per la Regione Liguria Sandro Biasotti che oggi ha commentato l’accordo siglato tra l’Udc e l’avversario di centro sinistra Claudio Burlando. “I vertici nazionali dell’Udc, Pier Ferdinando Casini in particolare, hanno tradito l’elettorato cattolico alleandosi con Burlando. Oggi quindi annuncio un accordo con il popolo moderato che si riconosce nello statuto dell’Udc ma non voterà il partito”.

“Gli addetti ai lavori sanno che la decisione è arrivata da Roma, da Casini, i vertici locali dell’Udc poverini non hanno avuto alcun ruolo – ha detto Biasotti – i vertici possono scegliere quello che vogliono ma il popolo non è bue, sa distinguere chi si interessa solo alle poltrone e chi ai valori. Casini avrà l’amara sorpresa che qui perderà”.

“Il leader nazionale dell’Udc Casini – ha aggiunto Biasotti – ha dichiarato che mai sarebbe andato con i comunisti, che mai sarebbe andato con la coalizione di Burlando o con uno schieramento tipo Prodi Bis. Abbiamo visto”.

“L’alleanza di oggi certifica il crollo elettorale dell’Udc e la mia vittoria alle elezioni regionali di marzo, anche con l’Udc a sinistra – ha concluso Biasotti -. Siamo avanti, i malumori della gente e il primo sondaggio serio pubblicato oggi sui giornali mi danno sopra a Burlando di un punto percentuale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da r. bazzano

    Forse la vera protesta di Biasotti (e il suo terrore) è che l’UDC, che appena può si schiera con chi vince, ha scelto i lcentor sinistra perchè Biasotti è un perdente a questo giro e si sa bene checchè ne dica lui…
    Certo, non è tutta colpoa sua se non vince… i vari Barbero, Vaccarezza e compagnia cantante ci hanno messo del loro…

  2. Scritto da r. bazzano

    l’UDC sceglie sempre per convenenza, mica da oggi e chi si sorprende è in malafede.
    Ma in questo caso tradimento di che?
    A livello nazionale l’UDC non è mica con il PDL o i suoi alleati? Se non sbaglio non è mica al governo…

  3. G.B. Cepollina
    Scritto da G.B. Cepollina

    Certo se “fabrizio2001” avesse pensato per un Po più di 5 minuti prima di scrivere avrebbe evitato di scrivere delle gran baggianate…

    Invece hitech ha dato sfogo, nel suo torrenziale intervento, al suo solito repertorio di insulti verso il PDL ed i suoi elettori senza rendersi conto che i pochi elettori che votavano l’UDC fuggiranno a gambe levate da un’alleanza che vede lo scudo crociato accanto alla falce e martello… Un Po di voti li prenderà questa nuova udc ma saranno di elettori che non si riconoscono più nel pd ma vogliono rimanere a sinistra…

  4. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    …Completamente ERRATA la valutazione di Biasotti sull’appartenenza ideologica degli elettori di centro al suo schieramento. Strumentale e solo propagandistica.
    Io mi ritengo di centro e NON ho niente da condividere nè sul piano etico, nè ideologico nè di CLASSE con l’accozzaglia del PdL. Meno che mai sotto l’aspetto politico in quantoi nel PdL NON esiste nè politica nè ideologia. Sul piano di classe: secondo voi un elettore popolare di centro, sporvvisto della partita iva perchè dipendente (quindi per voi parassita e pezzente) puo’ veder tutelati i propri diritti da un industriale?
    Secondo voi un elettore cattolico si lascia infarcire dal primo che passa solo perchè costui adesso tira fuori dalle tasche del doppiopetto un rosario? Pensate pretenziosamente che questo popolo di centro di moderati di cattolici di interclassisti VERI siano un branco di tonni? (con tutto il rispetto al tonno che mi piace moltissimo!)
    Secondo voi un elettore di quell’area puo’ trovare spazio per far sentire la proria voce tra le urla dei bottegai legaioli, le fauci spalancate dei palazzinari e trafficanti, affaristi della finanza, gestori di bagni marini di alberghi, intrallazzoni, assicuratori, piazzisti di bilocali, ex socialisti, ex-liberali e cosa altro riuscite a stipare nell’ecomostro che tenete assieme con chissà quale sistema…? Se proprio dovrà scegliere, l’elettore di centro, sceglierà certamente Burlando…anche che.. avrebbe preferito scegliere un candidato di CENTRO che non c’è. Per ora. …!
    L’ascesa del vostro Pd.C.A. nel Paese ha aiutato molte persone a maturare una coscienza di appartenenza di classe e a rinverdire temi ideologici ed etici che sono tornati di attualità, proprio grazie alla negazione degli stessi e alle frizioni sociali che state generando ogni giorno sempre di piu’. Grazie a lui, oggi, proprio per quello che state combinando, a molte persone prima disinteressate della politica, è tornata la voglia di occuparsene.
    Hanno capito che se, la politica, non la si fa, vi è il rischio che qualche trafficone senza arte ne’ parte , con poche ideee ma ben ammaestrato, la faccia lui per noi. Anzi la faccia per lui e per i suoi amici e noi la si debba subire!
    Non interesserà a nessuno ma io, come tanti altri, la pensiamo così. Il fenomeno è piu’ importante di quanto gli scienziati del PdL possano immaginare. Lo si percepisce ogni giorno parlando con la gente.

  5. Scritto da fabrizio2001

    ah ah ah!!! sapevo che non si sarebbe fatto attendere il consueto “attimo di propaganda” del popolo dell’amore… Cioè che l’UDC sia una bandoliera pronta a girare dove la porta il vento (o gli interessi del Calta) è un dato di fatto, così come è assurdo ritenerla l’unica cassaforte del voto cattolico… Ma da qui a dire che: “Burlando è stato più convincente (di Biasotti) al mercato delle poltrone”… suvvia, mi sembra che anche il buon Scajola abbia dato una certa prova di competenza, in tal campo… Recuperare relitti ex-sinistri come Bertolotto, nominare coordinatrice PDL e candidata la futura nuora del Ceppalonico Mastella, quella fidanzata col buon Elio che andava a vedere la formula 1 in elicottero in veste di esperto pubbliche relazioni di Rutelli… Cosa manca,vediamo…. tener fuori proprio un ex UDC come Marcenaro, o l’aver tolto campo a sostenitori storici del PDL ponentino come Nan ed Orsi…
    Queste le critiche che mi vengono nei primi cinque minuti, eh, nulla di preparato… Obbiettivamente, Egregio Cepollina, mi deve dire con che faccia reputiate che il Csx sia più abile, “a vendere poltrone”, del Cdx… perchè a me, invece, pare che la competizione sia proprio apertissima!!! Anzi…