IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regionali, Alleanza per l’Italia fissa priorità per accordi

[thumb:15534:l]Regione. In vista delle prossime elezioni regionali, Alleanza per l’Italia fissa i suoi paletti e indica in sanità, famiglia, lavoro e piccola impresa, ambiente e cultura le cinque priorità su cui valutare l’adesione alle coalizioni per il governo regionale che si sfideranno il prossimo marzo 2010.

E’ questo il succo del documento che, a quanto si apprende, è stato oggi approvato dai vertici del partito del fiore d’arancio, riuniti a Fontanella Borghese. “In occasione delle elezioni regionali – si legge nel documento approvato – noi intendiamo denunciare la crisi di questo bipolarismo, far emergere le contraddizioni insanabili all’interno delle due coalizioni (e degli stessi due maggiori partiti), mettere in evidenza che le alleanze si formano quasi ovunque su aspettative di potere, piuttosto che per risolvere i problemi economici, della società e dei territori italiani”.

Motivo per cui l’Api subordina la scelta delle candidature e delle alleanze nelle regioni alle risposte che verranno date dai principali schieramenti su cinque punti, considerati irrinunciabili dal partito di Francesco Rutelli e bruno Tabacci: innanzitutto, un impegno per la separazione della politica dalla sanità e dalle nomine regionali che “debbono essere fatte da organismi indipendenti”; poi il lavoro e la piccola e media impresa; e ancora, la famiglia, mettendo fine a quello che Alleanza per l’Italia chiama “lo svantaggio familiare”, e cioè il fatto che in Italia “chi ha più figli è più povero”. Al quarto punto, poi “una moderna ecologia” che coniughi la difesa del paesaggio con “un chiaro si ai termovalorizzatori”. Infine, la valorizzazione della cultura e la promozione del turismo.

Proposte definite “credibili e comprensibili”, da declinare ovviamente “secondo le specifiche esigenze delle 13 regioni in cui si vota”, e che rappresentano, dunque, il cuore dell’offerta politica dell’Api, in vista delle regionali. Le decisioni finali, si legge nel documento approvato, saranno ufficializzate alla prossima assemblea nazionale del partito, in programma a Napoli il 29 e 30 gennaio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.