IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Qualità aria, l’Idv contro Legambiente: “Fa disinformazione”

Savona. Anche l’Italia dei Valori critica i dati forniti da Legambiente sulla qualità dell’aria delle città italiane e di Savona in particolare. “Eravamo in passato già intervenuti per sottolineare quello che già gli esperti savonesi dicono da tempo: Legambiente fa disinformazione. E come spesso accade si arriva al paradosso totale, ossia la disinformazione fa notizia, e campeggia a grandi lettere sull’informazione locale” dicono Giovanni Baglietto, Presidente Coordinamento Provinciale Idv, Marco Caviglione, Capogruppo Idv Provincia Savona e Davide Giribaldi vice-segretario regionale Idv.

“Questo mentre ci sono persone qualificate che da anni sono voci che gridano nel deserto, e denunciano, con dati inconfutabili, che il savonese è ormai un territorio malsano in cui l’aspettativa di vita è inferiore a quella di altre zone della Liguria stessa” aggiungono gli esponenti dell’Idv che non mancano di accusare anche l’informazione locale di dare spazio solo ai “potenti” e di avere un “approccio superficiale” a tematiche fondamentali come l’ambiente.

“I dati veri fortunatamente sono oggi reperibili sul web, almeno sino a quando non calerà, speriamo non succeda mai, il velo della censura. Chi davvero vuol sapere come stanno le cose si rivolga ai siti scientifici o ai siti dei comitati di cittadini che, come novelli Davide, cercano di opporsi a tracotanti Golia. Idv sarà sempre al fianco di chi lotta per i propri diritti, in primis quello alla salute” aggiungono Baglietto, Caviglione e Giribaldi.

“E’ ora che si sappia che i nostri dubbi su questo movimento sono tratti da analisi assai semplici: Legambiente è azionista di Sorgenia, padrona di Tirreno Power, più la centrale di Vado si potenzia e fa utili, più Legambiente può agire facendo ricerche che poi pubblica con enfasi. Peccato che i dati che pubblica siano incompleti e spesso fasulli. Se Legambiente vuole tornare credibile, perché non propugna la trasformazione degli impianti a carbone in altri meno impattanti? Gli utili ci sarebbero comunque, anche se siamo convinti che per una associazione che si professa ambientalista il fine non dovrebbe essere il lucro ma la salute pubblica ed il rispetto dell’ambiente. Dati oggettivi pubblicati ovunque dimostrano che il traffico veicolare non è la principale causa di inquinamento di Savona” osservano ancora i mebri dell’Italia dei Valori.

“E’ la centrale che ci accorcia la vita e ci fa ammalare. Smettiamola di imbrogliare la gente! Sfidiamo Legambiente ad un confronto pubblico, con noi e con gli esperti che la smentiscono da anni. Abbia il coraggio di confrontarsi, per la sua stessa credibilità. Sui temi ambientali i savonesi devono essere rispettati, informati correttamente e la politica deve essere al fianco di chi non merita di essere sottoposto ad un inquinamento che oggi si può evitare. Idv farà di questi temi il proprio principale motivo di impegno anche nella prossima sfida elettorale regionale. Non siamo più disponibili a compromessi su temi così importanti, lo sappiano alleati ed avversari” concludono Giovanni Baglietto, Marco Caviglione e Davide Giribaldi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.