IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Provincia, ecco il progetto “Ricette di Riviera”: raccoglierà le ricette dei savonesi

Savona. “Ricette di Riviera”. E’ questo il nome del progetto, nato con il fine di valorizzare le tradizioni culturali e gastronomiche del territorio e promosso dalla Provincia di Savona, che è stato presentato questa mattina dal presidente Angelo Vaccarezza a Palazzo Nervi.

L’iniziativa, nella sua prima fase, si svilupperà tramite il sito internet “www.ricettediriviera.it sul quale sarà possibile votare le ricette inserite nelle pagine web dagli amanti dell’arte culinaria.

“Il progetto ha una duplice missione: salvaguardare la memoria dei sapori e riscoprire i valori più autentici della cucina nostrana e nel contempo contribuire all’evoluzione del gusto attraverso l’originalità dell’interpretazione. La ‘ricetta’ per raggiungere questo obiettivo è ritornare alla cucina di territorio, recuperarne il valore, conoscerla, amarla, trasmetterla, interpretarla. Seguendo questa filosofia, ‘Ricette di Riviera’ diventerà anche un libro che raccoglierà le ricette più votate” spiega Angelo Vaccarezza.

“Stiamo creando un libro di ricette ma ci arriveremo con una strada ‘diversa’: saranno infatti savonesi a decidere quale sarà la ricetta migliore. Attraverso la fase della votazione infatti saranno gli utenti a scegliere quale cuoco o cuoca avrà meglio interpretato quel piatto”

Sul sito quindi gli utenti potranno iniziare a mandare le loro ricette per i piatti liguri che sono stati selezionati. Dagli antipasti ai dolci, passando per farinate, focaccie, primi, secondi e contorni, la scelta è davvero ampia. Cuculli, Latte brusco, Panissa, Sciacarotti, Bardenulla, Natalini con le trippe, Zemin, Acciughe ripiene, Torta di riso e pori, Castagnaccio, Frittelle di San Giuseppe e Gobeletti sono solo alcuni dei piatti per i quali i savonesi potranno inviare la loro ricetta.

Chi lo desidera potrà allegare alla ricetta anche una sua foto e ad una foto del piatto realizzato e sarà possibile inviare anche più di una ricetta. La condizione da rispettare però è che le ricette siano assolutamente essere autentiche e non copiate dal web, da giornali, da libri e riviste, nel rispetto delle regole vigenti in tema di copyright, pena l’esclusione.

Quando la redazione avrá raccolto abbastanza ricette per ogni piatto, si dará il via alla votazione del pubblico che sceglierà le ricette che preferisce. Le ricette più votate per ogni piatto saranno pubblicate sul libro “Ricette di Riviera” che verrá realizzato e stampato dalla Provincia di Savona.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da r. bazzano

    P.S. il fatto che BBostik Vaccarezza ponga grande attenzione verso il cibo non vuol dire che tutti vogliano fare lo stesso.
    Magari qualcuno non può nemmeno permettersi di andare oltre la pasta inbianco… sarebbe meglio si occupasse seriamente di lavoro e formazione, visto che si è preso la delega e l’ha affossata.

  2. Scritto da r. bazzano

    Siccome in tutta la provincia non esiste unlibro di ricette e dato che non ha nolla di altroda fare ecco che Bostik, per irlanciare la sua immagine si inventa una inizaitiva che certo non sarà dannosa, ma utile non lo è nemmeno e che ha l’unico scopo di farci vedere ancor ail suo faccione.
    Dopo aver usurpato le trasmissioni dedicate al lavoro e ai disoccupati, dopo aver speso fior di euro pubblici per una incomprensibile campagna pro senso civico, dopo le denunce a calzedonia e altre amenità ecco l’altro ennesimo “colpo di genio” del presidente Vaccarezza. (con bunoa pace degli assessori al turismo e cultura…)

    Complimenti: erano anni che i cittadini si chiedevano perchè la provincia non facesse un libro di ricette savonesi, ma le passate amministrazioni, comuniste e quindi sorde alle necessità del popolo hanno prefererito occuparsi di quisquilie come la viabilità, il lavoro ecc.snobbando a lungo questa esigenza del popolo accolta oggi da questa idea, degna di un grande statista!

    tanto i soldi sono sempre i nostri!!!
    Vada avanti così ìn modo che gli elettori si rendono sempre più conto di cosa fa e non fa…