IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Peccatori in fuga: la Chiesa corre ai ripari per il rito della confessione

Peccatori in fuga. E’ questa la situazione lamentata dalla Chiesa che registra un allontanamento dei fedeli dal rito della confessione. Una disaffezione che, gli “addetti ai lavori”, motivano con una minor consapevolezza del peccato.

Ecco che quindi si cerca di correre ai ripari, ricorrendo a dei veri e propri “motivatori” della confessione che portano avanti una campagna di sensibilizzazione per riavvicinare i fedeli a questo rito.

I peccati moderni più in “voga” parrebbero essere i reati ecologici contro l’ambiente e quelli relativi allo spaccio di droga. Senza dimenticare i reati contro la giustizia o quelli derivanti da un rapporto malato con il denaro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    E una bella confessione anonima via internet…….

    Dunque oggi per ben tre volte mi sono ic….. accidenti non si puo’ dire.

    E saltata la confessione elettronica.

  2. pasquino62
    Scritto da pasquino62

    Sarà la mia attavica e viscerale anticlericalità (tutti i cleri ehe !!!). Sarà perchè sono decisamente poco intelligente e “culturalmente chiuso”. Ma in tutta franchezza non ho mai capito perche mai uno sano di mente dovrebbe andare a raccontare i c…i suoi al parroco. Mah !?? Che strana usanza.
    Contrariaemente a quello che faceva Andreotti (si dice che quando lui e De Gasperi andavano in chiesa assieme, De Gasperi parlava con Dio mentre Andreotti, meno prosaicamente, ma più utilmente, con il prete) io parlo con Dio. Senza intermediari.

  3. Scritto da pippo

    Se molti parroci ed altri alti prelati si dedicassero un po’ di più alla cura del gregge anziché alla cura dei rapporti politici, probabilmente le Chiese sarebbero più piene e i fedeli avrebbero maggior incentivo a mettersi nelle mani del proprio sacerdote.
    Sinceramente, io dal parroco della mia Parrocchia non vado. E’ bravissimo nel trovare fondi pubblici, nel perorare le cause dei nostri governanti, nell’essere intransigente nelle problematiche del nostro difficile mondo, ma se c’è da aiutare i bisognosi e gli ultimi della società lo trovo molto assente. Perciò vado da un’altra parte.

  4. Scritto da r. bazzano

    e come al solito c’è chi ha capito che essere cattolici vuol dire “picchiare” gli altri…

    Ognuno capisce quello che vuole anche del messaggio di persone illuminate. anche qeusto è il bello del mondo.

    Beati i mansueti…

  5. LEONIDA
    Scritto da spartacus

    CATTOLICOS

    non siamo mussulmani
    IL CRISTO ha ben distinto
    i due piani e PAOLO ha ben chiarito
    come dovevano comportarsi i buoni