IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pd, non ci saranno le primarie per i candidati alle regionali

Savona. Si sono concluse venerdì 15 gennaio u.s. le consultazioni tra gli iscritti del Partito Democratico della provincia di Savona per la verifica sul mandato dei tre candidati uscenti alla carica di consigliere regionale.
Le consultazioni che  hanno coinvolti i 31 circoli e più di 1000 iscritti si sono concluse con un generale giudizio positivo sia sui tre candidati uscenti – Carlo Ruggeri, Nino Miceli, Michele Boffa – che sul lavoro svolto del Presidente della Regione, Claudio Burlando.
Venerdì sera alle ore 20.00, inoltre, termine ultimo per la presentazione delle candidature alle Primarie per completare la lista provinciale del PD (come da regolamento regionale approvato dalla Direzione regionale del PD lo scorso 21 dicembre), sono state presentate alla Commissione provinciale del PD solo due candidature, quelle di  Angelica Lubrano e di Elsa Roncallo, che tuttavia  non sono sufficienti ai fini dell’avvio del percorso delle Primarie così come previsto dal regolamento regionale sopra citato.
Pertanto come previsto dal regolamento regionale sarà la Direzione Provinciale del PD, entro il 31 gennaio p.v., ad indicare il percorso per l’individuazione dei tre candidati necessari a completare la lista per l’elezione a Consigliere regionale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Aurelio Bianchi

    Le primarie del PD, da raele esercizio di democrazia, sono diventate uno strumento in mano al capobastone del momento.
    Vengono tirate fuori in modo opportunistico soltanto per risolvere situzioni ben poco democratiche.

  2. Scritto da Eugenio

    Accidenti, questa notizia sì che è grave! Sarà garantita la democrazia all’interno del partito? Roba da non dormirci la notte…