IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Parco del Finalese, i Verdi: “Un referendum per dire sì o no”

Finale Ligure. I “Verdi” finalesi mostrano il proprio apprezzamento circa le dichiarazioni dell’assessore regionale Franco Zunino sulla necessità di istituire il Parco del Finalese.

“Zunino – scrive Gabriello Castellazzi, portavoce dei Verdi finalesi – ha tentato di convincere gli amministratori di Finale Ligure e gli altri Comuni del comprensorio che l’istituzione del Parco è una grande opportunità di sviluppo sostenibile per questa parte di Liguria. Parco del Finale è previsto da una legge fino ad oggi non attuata. Dove è la Magistratura che sovrintende l’applicazione delle norme?”.

“La popolazione interessata, e secondo noi danneggiata, da questa non applicazione della legge comprende tutti i cittadini residenti nei Comuni del Comprensorio Finalese, i quali – in una decisione così importante – dovrebbero a questo punto essere coinvolti democraticamente anche con un referendum”.

“I Parchi in Italia e in Europa lavorano per mantenere  l’armonia di un territorio – fa sapere ancora Castellazzi – rendere visibile questa armonia, farla conoscere e apprezzare. Nel caso del Finalese vuol dire valorizzare anche le straordinarie potenzialità del patrimonio archeologico, il quale verrebbe pubblicizzato in libri e riviste. Vuol dire valorizzare la tipicità eno-gastronomica, puntando sul rilancio dei prodotti locali (vino, olio, frutta e ortaggi). Questo secondo noi è turismo e rilancio dell’economia finalese”.

E ancora: “Il Parco, in questo settore, potrebbe farsi garante del marchio “prodotto nel Finalese”.In ogni negozio ci potrebbero essere spazi per appositi punti vendita gestiti in collaborazione diretta con i produttori.
Molti albergatori,agricoltori, tanti cittadini,anche tra  quelli che appoggiano la Giunta Richeri,condividono questi ragionamenti ed è ora che si facciano sentire in modo chiaro e forte.
Non perdiamo la speranza che in un prossimo futuro tutti quelli che amano il territorio Finalese, e vogliono il Parco,diventino maggioranza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Mauro Brunetti

    Concordo pienamente con Gabriello. Quello del parco è un treno che non bisogna assolutamente perdere. Occorre una scelta condivisa e responsabile e per questo mi auguro che la giunta faccia il suo dovere, come d’altra parte promesso dal vicesindaco che si era deìichiarato disponibile a sedersi attorno ad un tavolo, tavolo che poi è stato puntualmente disertato.