IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pallavolo, B2: il Sabazia si ferma ad un passo dall’impresa foto

Vado Ligure. Ad un passo dall’impresa. Il Sabazia EcoSavona ha messo paura alla capolista Erbaluce Caluso, che ora non è più sola in testa alla classifica del campionato, raggiunta dall’Asti. Il Sabazia, invece, chiude il girone di andata con un punto d’oro che conferma i vadesi nella metà alta della classifica, in compagnia di Voghera e Ovada.

Nella sfida più attesa della giornata, l’Erbaluce ha conquistato a Vado Ligure una vittoria più che sofferta, costretta al tie-break da un Sabazia sempre più convincente. “Ci manca solo l’istinto del killer – commenta il coach vadese Enrico Dogliero -, se avessimo quello potremmo andare a lottare per il terzo posto, quello che vale i playoff”.

E il presidente del team gialloblu, Dario Zucchi, ha persino la possibilità di rammaricarsi: “Siamo stati ancora una volta, noi, piccola neopromossa, sul punto di battere una grande del campionato. Questo punto, in condizioni normali varrebbe oro, ma a noi non basta: per come sta giocando, questa squadra meriterebbe di raccogliere ancora di più. Ci manca la freddezza per mettere giù il pallone decisivo. E vorrei regalare al nostro pubblico una vittoria di assoluto prestigio”.

Davanti ai vertici provinciali della Federvolley savonese, con il presidente Carlo Rossi ed il vice Franco Vercelli, nel pallone Gigi Siri di Vado l’Erbaluce ha visto da vicino le fiamme dell’inferno per oltre metà partita. Ma dopo poco più di 2 ore di gioco spettacolare la vittoria è andata ai piemontesi, che hanno avuto il merito di non arrendersi quando il Sabazia stava prendendo il sopravvento.

Contro l’Erbaluce Dogliero deve rinunciare a Peluffo e Scolastico, schierando al centro Vignali. In cabina di regia lancia per l’occasione Trotta. E proprio i giocatori che avevano avuto meno spazio nelle prime partite della stagione hanno sorpreso con due prestazioni maiuscole.

Nel primo set gli ospiti provano a spaventare i vadesi con i colpi di Alex e Stefano Castelli, ben lanciati dal trascinatore Simeon, e si impongono per 19 – 25. Ma nel secondo il Sabazia reagisce alla grande vincendo 25 – 19 grazie all’astuzia e l’esperienza di Furfaro e Diolaiuti, oltre che alla grinta di Vignali.

Il terzo set è il più combattuto. Se i torinesi provano a rimettersi in carreggiata, il Sabazia mostra l’orgoglio e la determinazione. Le battute di Colombini mandano in tilt la ricezione ospite, i muri di Diolaiuti e Vignali sbarrano la strada alle soluzioni inventate da Simeon. E ai vantaggi il Sabazia passa a condurre: 28 – 26 e 2 a 1.

Anche nel quarto parziale si gioca punto a punto. Dogliero, quando le cose sembrano mettersi male, prova a mescolare le carte inserendo per qualche minuto Boccone a muro su Trotta e Ricceri in palleggio su Castellari. Ma l’Erbaluce conferma la sua caratura e, soprattutto, la sua costanza vincendo 20 – 25. Anche il set decisivo regala emozioni: Diolaiuti strappa applausi con un diagonale strettissimo nei tre metri per il 10 – 11, il Sabazia aggancia gli avversari a quota 12, ma sul 12 – 13 Trotta va in battuta e, pur non forzando, tira in rete. L’Erbaluce arriva così al match point, e basta un altro errore dei vadesi per conquistare la vittoria.

“Per il gioco che esprime e per il lavoro che svolge in palestra questa squadra meriterebbe cinque o sei punti in più in classifica – commenta il presidente vadese Dario Zucchi -, solo che perdiamo troppi punti per strada a causa di distrazioni e paura nei momenti decisivi”. “Sono convinto che questa squadra, per le sue caratteristiche, debba appartenere al gruppo di alta classifica – commenta il coach Enrico Dogliero -. Per concretizzare ciò ci serve un’iniezione di fiducia che può arrivare da una vittoria contro una grande. Quel momento deve arrivare. L’Erbaluce ha vinto grazie alla sua costanza, forse l’Asti è più quadrato, ma l’Erbaluce ha un gioco continuo, non molla mai. Noi stiamo lavorando tantissimo in allenamento, e in certe occasioni si vede in partita, ma dobbiamo avere la freddezza di mettere giù quella palla in più che fa la differenza e ci dà il risultato. Sono contento che proprio chi ha avuto meno spazio per giocare nella priima parte della stagione, come Trotta e Vignali, quando sono stati chiamati hanno giocato alla grande. Certo, spiace che proprio Trotta abbia sbagliato la battuta nel momento clou del tie-break, ma per il resto della gara ha giocato molto bene”.

Le squadre scese in campo ieri:
Sabazia EcoSavona: Colombini, Vignali, Peluffo, Boccone, Ricceri, Diolaiuti, Trotta, Lemmi, Folco, Castellari, Libri. All. Enrico Dogliero.
Erbaluce Caluso Torino: Simeon, Argentero, Stefano Castelli, Alex Castelli, Salza, Angelino, Friggieri, Spinelli, Gozzano, Soccal, Colombo. All. Monica Cresta.
Arbitri: Carla Stretti (La Spezia) e Federico Coppola (Genova).

I risultati del 13° turno:
Sabazia EcoSavona – Erbaluce Caluso 2 – 3
Savigliano – Hasta Volley Asti 0 – 3
Ati Trasporti Aosta – Adolescere Voghera 0 – 3
Plastipol Ovada – Sant’Anna Tomcar 3 – 0
Nuncas Soltec Chieri – Bre Banca Lannutti Cuneo (oggi ore 18,00)
Bcc Pinerolo – Villanova Volleyball 0 – 3
Eurorenting Bruno Mondovì – Sporting Parella 3 – 2

La classifica al giro di boa:
1° Erbaluce Caluso 33
2° Hasta Volley Asti 33
3° Sant’Anna Tomcar 26
4° Eurorenting Bruno Mondovì 25
5° Plastipol Ovada 21
6° Adolescere Voghera 21
7° Sabazia EcoSavona 21
8° Nuncas Soltec Chieri 19
9° Savigliano 16
10° Bre Banca Lannutti Cuneo 16
11° Sporting Parella 16
12° Villanova Volleyball 10
13° Ati Trasporti Aosta 8
14° Bcc Pinerolo 5
Nuncas Soltec Chieri e Bre Banca Lannutti Cuneo hanno giocato una partita in meno.

Dopo la pausa di metà stagione, sabato 6 febbraio alle ore 18 il Sabazia EcoSavona sarà ospite del Savigliano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.