IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pallanuoto, Coppa Len: Savona battuto a 4 secondi dal termine

Savona. Il Ferencvárosi Torna Club Budapest non sarebbe stato lo stesso avversario che il 23 ottobre scorso a Montpellier aveva perso 12 – 3 dalla Rari Nantes Savona: questo era noto in casa biancorossa. Gli ungheresi, al vertice del proprio campionato, sono cresciuti molto negli ultimi mesi. Oggi inoltre potevano contare sull’appoggio di un pubblico molto caloroso, mentre i savonesi dovevano ancora fare i conti con l’assenza di Valerio Rizzo.

Com’era prevedibile ne è uscita una sfida molto diversa da quella di 85 giorni fa. Diversa a tal punto che ha avuto un altro vincitore: l’FTC Budapest. Il rammarico per la sconfitta, in casa savonese, è alto: il goal della vittoria locale è stato realizzato da Marton Toth a soli 4″ dal termine. Ma lo scarto di un solo goal fa ben sperare in vista della partita di ritorno in programma mercoledì 3 febbraio nella piscina di Imperia.

A Budapest il Savona è partito bene, nonostante la non perfette condizioni di Peter Varellas e Massimo Giacoppo, reduci da un’influenza, Matteo Aicardi e Mladjan Janovic, con lievi acciacchi rispettivamente ad una spalla e a ad un gomito. I biancorossi si sono aggiudicati il primo quarto per 3 reti a 2. Gli ungheresi però hanno reagito, trascinati dallo scatenato Marton Toth, affiancato dall’ex posillipino Barnaba Steinmetz, dall’ex del Camogli Laszlo Weszelovsky e dall’ex del Catania Mate Balatoni.

Con un gran pressing e tanto agonismo la squadra allenata da Gabor Godova ha trovato il pareggio, per poi passare a condurre. Gli uomini guidati da Claudio Mistrangelo hanno tenuto mentalmente, restando appaiati ai locali. Fino all’azione finale che ha consegnato il successo all’FTC.

Pochi i falli gravi fischiati dalla coppia arbitrale. I magiari hanno chiuso con 6 superiorità numeriche a favore, delle quali 3 sono andate a buon fine. Per i savonesi una possibilità in più ma un goal di meno: 2 su 7.

Il tabellino dell’incontro, valevole come gara di andata dei quarti di finale di Coppa Len 2009/10:
FTC Budapest – Carisa Rari Nantes Savona 8 – 7
(Parziali: 2 – 3, 2 – 1, 2 – 1, 2 – 2)
FTC Budapest: Jaszberenyi, Mathé, Matyas, Bus, Babay, Balatoni 1, M. Toth 4, B. Toth, Weszelovszky 2, Steinmetz 1, Czigany, Decker. All. Gabor Godova.
Carisa Rari Nantes Savona: Pastorino, Varellas 2, F. Mistrangelo, Giacoppo 1, Damonte, Bianco, Janovic, Angelini 1, Lapenna, D. Fiorentini, Aicardi 1, G. Fiorentini 2, Conti. All. Claudio Mistrangelo.
Arbitri: Torsten Bock (Germania) e Nenad Peris (Croazia). Delegato Len: Luis Bestit (Spagna).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.