IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Loano, Miceli: “Per discutere la mozione attendiamo il sì della maggioranza”

Loano. La palla adesso è passata nelle mani della maggioranza. Sarà infatti proprio l’ala “forte” di Palazzo Civico che dovrà decidere se accettare di discutere nel prossimo Consiglio Comunale, il prossimo 19 gennaio, la mozione presentata ieri sera da sette consiglieri di minoranza.

“Abbiamo presentato una mozione contro il sindaco Angelo Vaccarezza, chiedendo di discuterla con urgenza. Questo perché le norme prevedono che altrimenti la discussione avvenga tra 10 giorni, quindi oltre il termine possibile per le dimissioni del primo cittadino per evitare il commissariamento, termine che infatti è fissato al 21 gennaio. Adesso quindi la maggioranza deve pronunciarsi su questa richiesta d’urgenza per la discussione”.

Lo ha spiegato Nino Miceli, consigliere a Loano per la lista civica “E’ Loano” e consigliere regionale del Pd che, insieme ad altri 6 “colleghi” di minoranza, ha messo in forse l’operato del Primo Cittadino loanese.

La mozione, articolata in diversi punti, censura il comportamento di Vaccarezza su diversi temi: dall’inchiesta della Procura sull’asilo nido nella quale il Comune non si è costituito parte civile, passando per l’edificazione di caseggiati agricoli in siti di interesse comunitario, il non rispetto del Patto di Stabilità, fino alla vicenda del porto turistico. Infine, la doppia carica ricoperta da Angelo Vaccarezza che di fatto, secondo la minoranza, bloccherebbe l’azione dell’amministrazione comunale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.