IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Elezioni Albenga, ecco i giovani candidati del Pd

Albenga. Rinnovamento, che però non significa buttare via ciò che si è fatto in questi anni ma, anzi, valorizzarlo. E’ questa la filosofia che accompagna i volti nuovi del Partito Democratico albenganese che saranno in prima linea nel sostenere la candidatura a sindaco di Antonello Tabbò.

I nomi – ufficiali o quasi – dei giovani candidati nella lista del centrosinistra sono i seguenti: Emanuela Guerra (foto), 21 anni, studentessa di Giurisprudenza all’Università di Genova; Massimo Carcheri, 32 anni, professore di spagnolo alle scuole medie di Alassio; Francesca Bogliolo, 32 anni, in forza alla biblioteca civica di Alassio; Raffaele Mittaridonna, 19 anni, eletto nel cda della scuola Ester Siccardi. A questi sia ggiungono i già noti Andrea Rovere, attuale consigliere comunale, e Alessandro Andreis, già candidato alle scorse amministrative nell’allora lista civica “Albenga c’è”.

“L’inserimento di nuove leve nella lista del Pd – dice Emanuela Guerra – vuole essere un incentivo al rinnovamento che, però, partirà proprio da quello che è stato fatto in questi 5 anni di amministrazione. Vogliamo dare il nostro contributo potendo però contare sull’esperienza e la capacità di chi ha più esperienza di noi. I temi cari ai giovani del Pd riguardano il sociale, lo sport, la scuola, e lo sviluppo turistico”.

“Spero di portare in questa avventura politica qualcosa di ciò che ho vissuto in questi anni – aggiunge Massimo Carcheri, che, tra le sue numerose esperienze all’estero, ha lavorato in Paraguay per l’ambasciata italiana, e in Ucraina per la onlus “Amici dei Bambini” che si occupa dei bambini abbandonati negli orfanotrofi di Kiev -. Albenga deve acquisire un respiro sempre più internazionale. Ha delle potenzialità incredibili che vogliamo far fruttare sempre più in campo culturale, turistico, storico, enogastronomico. Ci impegnaremo per rendere sempre più viva la città, come è accaduto in questi ultimi anni”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. LEONIDA
    Scritto da spartacus

    ALBENGA

    fa schifo……….. e questo è il parere
    di uno che fortunatamente ci viene poco

    “””chi non c’ha da fare non ci venga”””””
    è sempre valido

    e gli amministratori sinistri
    che l’hanno governata per molti anni
    hanno enormi colpe

  2. Fran
    Scritto da Fran

    mah qui non è questione di giovani o vecchi ma questione di idee.

  3. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    teofilo rugantino> il tuo stile ora è decisamente diverso: mi rimangio tutte le scortesie che ti ho inoltrato rendendopmi conto di aver di fronte una persona diversa da quella che dai post appariva! Sorry. Ritieni questa mia ritrattazione valida anche negli altri post ove sono stato troppo crudo…! :-)
    -su agricoltura: la piana soffre della carenza di motozappe: il mercato dei vasetti che hanno SOPPIANTATO le colture in serra è una tendenza del mercato, autonoma e di iniziativa ESCLUSIVAMENTE degli operatori. Albenga, grazie a queste scelte, stà perdendo il suo ruolo nella produzione. Lo stesso dicasi per le colture floricole, con l’aggravante che i fitofarmaci impiegati fanno anche incazzare i vicino che ancora hanno colture ad uiso alimentare! Su questi temi credo che l’amministrazionepoco possa incidere se non inventarsi delle strategie modeste (magari anche concertate con le associazioni di categoria) per incentivare il ritorno ala vera produzuione agricole, ALIMENTARI: la sopravvivenza del nostro futuro, dopo anni di abbandono e di importazione di sachifezze internazionali (frutta esotica, ortaggi fuori stagione, etc.). Io la penso così , non so tu.
    -Palazzi: occorrerebbe vedere se quelle licenze (non lo so) le aveva rilasciate Tabbo’ o qualcun altro prima di lui. Il “blocco” mi sembra che sia stato necessario in qwuanto atto dovuto avanti ad un illecito urbanistico…
    -Il problema di Maternità è dovuto alla mancanza di risorse umane per poterlo riaprire. In un altro articolo ampiamente commentato su IVG troverai anche il mio pensiero (se ti interessa) oltre a quello di altri molto piu’ autorevoli opinionisti. Ecco il link: http://www.ivg.it/2010/01/20/sanita-montaldoelisoccorso-in-arrivo-niente-maternita-ad-albenga/-Sul discorso ferroviario/ spostamento a monte etc. in sincerità credo che Albenga, rispetto agli altri comuni litoranei nella tratta Finale-Andora (quella designata come prossimo cantiere…chissa’ quando…!) ..sia il comune meno penalizzato dal passaggio litoraneo della via ferrata. Non ho altre notizie in merito ad orari e funzionamento del servizio e quindi non esprimo altro.
    Sul discorso politico ti debbo dire che: non necessariamente occorre essere uomini di partito per far politica. E nbon necessariamente chi fa politica essendo uomo di partito debba essere “non-libero”! Anzi la politica dovrebbe essere lo strumento per portare avanti le idee e non essere una limitazione. NOn mi sono mai sentito limitato nell’espressione pur essendo stato coinvolto in apparati politici. E’ un fatto molto personale: c’è chi sceglie di fare lo yes-man e accetta logiche partitiche (che in realtà non sarebbero nemmeno definibili partitiche bensi’ AZIENDALI o MONARCHICHE) e che invece SE NE FREGA e dice quello che pensa. Non è importante, per me, simpatizzare per qualcuno ma condividere le idee di qualcuno. Essere un uomo libero, per me, è connotabilre con la possibilità di esprimere le proprie idee, far valere le proprie ragioni e poter cercare l’OPPORTUNITA’ di esprimerle nelle sedi politiche, civili o che altro utili allo scopo.
    Grazie dell’attenzione.

  4. Scritto da Nuccio

    Forse non avevi letto i giornali di oggi: pare che gli agricoltori della Piana, stando a quanto dichiarano le organizzazioni di categoria, siano molto soddisfatti dell’andamento delle richieste di piante aromatiche ed ornamentali in vaso che provengono dai paesi europei importatori…

  5. Scritto da teofilo rugantino

    Caro hi-tech:
    – devi sapere che fiori e vasetti (non essendo beni di prima necessità) che sono destinati all’estero, prevalentemente nei paesi europei, sono i primi ad aver sofferto della crisi;
    – i palazzi: sei d’accordo che quei meravigliosi palazzi in via Torino e via Carloforte (che rendono così felice la popolazione e soprattutto chi li ha comprati visto che sono bloccati) sono della giunta Tabbò?
    – il reparto maternità ed urologia ad Albenga fino a qualche anno fa c’erano. La giunta di Albenga non si è impegnata molto in Regione per mantenerli…
    – gli extracomunitri di cui parlo io, non sono quelli che la sera sono troppo stanchi dopo aver lavorato in campagna per dedicarsi alla criminalità ma quelli che puoi vedere al bar a tutte le ore che puoi immaginare tu di cosa possano campare;
    – il sistema ferroviario fa schifo e ad oggi nessuno si è seriamente incazzato per questo
    hi tech io non sono uomo di partito, sia chiaro, non simpatizzo per nessuno, sono un uomo libero e soprattutto non sono candidato.
    Poi questi cognomi nuoivi li conosciamo benissimo, perchè abbiamo memoria.