IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Comunali di Albenga, spaccatura in vista nel PdL

[thumb:16089:l]Albenga. A poco più di 24 ore dalla investitura, che sarà ufficializzata domani, di Rosy Guarnieri a candidato sindaco del centrodestra per il Comune di Albenga, arrivano le prime smentite sulla tanto sbandierata unità e convergenza del Pdl sul nome dell’attuale consigliere comunale e assessore provinciale ingauno.

Voci ufficiose parlano infatti dello scontento da parte di un’ala del Pdl albenganese che non vedrebbe di buon occhio la corsa di Guarnieri alla poltrona di Primo Cittadino. Ci sono altri nomi papabili e altre liste pronte a nascere in vista delle comunali. Una potrebbe fare riferimento a Sandro Piccardo, ex sindaco di Onzo ed attuale segretario comunale di Ceriale, che convince un gruppo che sarebbe composto, tra gli altri, da Nicola Podio, Manlio Boscaglia e Alessandro Marengo. “Piccardo e Guarnieri sono certamente i due candidati migliori – conferma Podio -. In particolare Piccardo, con il quale ci schieriamo. Su questo punto comunque è prevista una riunione del nostro gruppo e decideremo in quella sede il da farsi. L’ipotesi di una lista diversa da quella che fa capo alla Guarnieri è possibile”.

C’è poi l'”incognita” Mauro Zunino. L’ex sindaco albenganese, infatti, sta al momento alla finestra a guardare formarsi le due squadre che sosterranno sia Tabbò che Guarnieri. Per lui si era parlato nei mesi scorsi di un avvicinamento all’attuale Primo Cittadino ma, su questo punto, Zunino non si sbilancia. “Dipenderà molto dai collaboratori che i due candidati riuniranno attorno a sè – precisa l’ex sindaco -. Se si trattera di persone capaci o meno, insomma. Ho letto il nome di Pastorino a fianco di quello della Guarnieri: mi fa molto piacere una sua discesa in campo, è un uomo che ha lavorato tutta la vita e che sa cosa deve fare. Così come Tabbò e Guarnieri. Poi c’è chi deve ancora imparare”. Zunino non fa i nomi, ma non costituiscono un segreto le sue divergenze con Roberto Schneck, indicato dal Pdl come papabile presidente del consiglio comunale ingauno in caso di vittoria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. arianna
    Scritto da arianna

    Carissimo panfilo … visto che ti fregi del simbolo della Lega Nord, immagino che tu sia un dirigente di questo partito (che io un tempo votavo)… ti vorrei chiedere, ma è mai possibile che tra tutte le persone qualificate che ci potrebbero essere lì, vi dovete avvalere di una persona scarsamente colta e non locale (ricordo che un tempo si proponeva addirittura il dialetto ligure nei nomi delle cittadine che erano amministrate dalla Lega) e che, come ho già detto in altro post, porta anche iella !?!?

  2. Scritto da Panfilo

    Mentre chi non ama Rosy Guarnieri si eccita leggendo questa “bufala”, questa sera Lei insieme ai suoi Sostenitori leghisti festeggiarenna nella nuova sede la sua candidatura a Sindaco di Albenga.
    Domani vi racconterò che gusto aveva la torta.

  3. Scritto da nino benvenuti

    Sogno una città, che abbandonando il cemento “facile” sappia trovare una vocazione turistica e riscoprire le sue radici storiche dell’agricoltura. Sogno una città che valorizzi i suoi uomini migliori e coloro che si sono fatti onore dentro e fuori da essa.
    Vorrei una città in cui i giovani abbiano delle concrete prospettive lavorative e non debbano andare via per avere un futuro.

  4. Scritto da nino benvenuti

    ma chi è MR TAMBURINO?

  5. Scritto da Aurelio Bianchi

    Gente, non si può avere 81000 voti in provincia e non avere nessuna organizzazione.

    Ci sarà qualcuno un po’ più autorevole, qualcuno che dice come fare! O no!?