IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Celle, vicesindaco Chierroni: “Niente tagli ai servizi sociali”

Celle Ligure. Il vice sindaco e assessore ai Servizi sociali, Cultura, Pubblica Istruzione e Sport Luigi Chierroni conferma per il 2010 i servizi che il Comune fino ad oggi ha cercato di mantenere, anche se – sottolinea – “con molta fatica e calibrando gli interventi, perseguendo l’obiettivo di non far gravare sulle fasce più deboli dei cittadini la crisi e le minori risorse a disposizione degli enti locali”.

“L’Amministrazione Comunale di Celle è da anni impegnata in misure a sostegno della famiglia, dell’infanzia, dell’adolescenza, della disabilità e degli anziani – prosegue Chierroni -. Per quanto concerne le politiche familiari ci siamo attivati per mantenere inalterate le tariffe di mensa e scuolabus con sconti in base al numero dei figli iscritti ai diversi servizi (ad esempio per lo scuolabus sono previste riduzioni per il secondo figlio e gratuità del trasporto per il terzo). Viene inoltre dato un contributo affitto per le famiglie con reddito al di sotto dei 6 mila euro. Per la disabilità è stato inaugurato ed è ormai attivo da quasi un anno il centro sociale di Mezzalunga. La nuova struttura è dotata di  sale per musicoterapia, fisioterapia e attività manuali. Sempre a Mezzalunga è stata trasferita la sede del centro anziani  AUSER, da anni attivo nel nostro Comune”.

“Per i minori – prosegue il vice sindaco – oltre al servizio di Ludoteca ed al  Campo Solare estivo che è stato riconfermato, si è provveduto al monitoraggio del territorio in collaborazione con il Consultorio familiare pediatrico per un sostegno educativo anche a domicilio. Per quanto riguarda la fascia di ragazzi in età scolare si è mantenuto il servizio di Studioteca all’interno della biblioteca comunale, dove i ragazzi di elementari e medie possono rivolgersi a personale qualificato per assistenza nei compiti e ripetizioni gratuite in materie letterarie e scientifiche. Per gli anziani si sono infine mantenuti il soggiorno montano di quindici giorni in una località scelta di volta in volta dai soggetti partecipanti e la ginnastica dolce a cura di personale specializzato”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.