IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Calcio, Promozione: Laigueglia nel mirino del giudice sportivo

Laigueglia. Le sconfitte con il Vado e con la Virtusestri sono costate care al Laigueglia. Relativamente alla partita con i vadesi, la società biancoblu dovrà pagare un’ammenda di 200 euro perché “a fine gara, mentre la terna arbitrale si trovava all’interno del proprio spogliatoio, alcuni giocatori della società, dall’esterno, con comportamento antisportivo urlavano frasi gravemente offensive e ingiuriose unite a frasi minacciose contro la stessa. Il direttore di gara non riusciva a identificarli”.

Riguardo alla partita di domenica scorsa, la società laiguegliese è stata multata di 150 euro perché “al termine della gara, mentre il direttore di gara si accingeva ad uscire dal terreno di gioco, tre persone non identificate si frapponevano tra lo stesso arbitro e lo spogliatoio impedendone l’ingresso. Inoltre tali persone proferivano frasi minacciose e gravemente volgari”.

Inoltre, l’allenatore Fabio Zanardini è stato squalificato per quattro gare, in quanto “a fine partita, attendeva il direttore di gara all’entrata del sottopassaggio che portava agli spogliatoi, e urlando gli rivolgeva frasi gravemente offensive e ingiuriose. Seguendo lo stesso arbitro e l’assistente, lungo il corridoio, reiterava tale comportamento con frasi volgari e offensive”.

Il dirigente Salvatore Curri è stato inibito fino al 24 febbraio perché “al termine della gara, insieme ad altri due persone non identificate, veniva individuato quale dirigente accompagnatore della società, dal direttore di gara, mentre rivolgeva frasi minacciose e offensive allo stesso arbitro impedendogli insieme agli assistenti l’accesso al proprio spogliatoio. Solo l’intervento del dirigente addetto all’arbitro Porcella Rossano, calmava gli animi permettendo alla terna arbitrale di entrare nel proprio spogliatoio e successivamente di lasciare l’impianto senza alcun danno”.

Infine, la società biancoblu dovrà fare i conti con assenze pesanti per le prossime partite. Domenico Marafioti e Alex Nari sono stati squalificati per due giornate, Marsel Cano, Alessandro Badoino e Matteo Calandrino per una.

Per quanto riguarda le altre società, 300 euro di multa al Santo Stefano 2005 con la seguente motivazione: “a partire dal 20° del 1° tempo sino al termine della gara, un gruppo di sostenitori della società (circa 5 persone) ingiuriava e minacciava ripetutamente sia un assistente che il direttore di gara con frasi offensive e gravemente ingiuriose. Tale gruppo in un paio di occasioni del 2° tempo indirizzava frasi, con tono ironico ed irridente, discriminatorie e razziste nei confronti di un calciatore della squadra avversaria”.

Pesante squalifica per un calciatore del Santo Stefano 2005, Marco Iafolla: sei giornate di stop perché “al termine della gara, nel rientrare negli spogliatoi, rivolgeva una frase gravemente discriminatoria e razzista nei confronti di un giocatore della squadra avversaria”. Una gara di stop all’altro protagonista dell’episodio, Armand Hyka del Golfodianese, che “al termine della gara, a seguito di una frase razzista rivoltagli da un giocatore avversario, reagiva appoggiandogli una mano sul viso senza provocare dolore e senza farlo indietreggiare. Veniva allontanato dai propri compagni senza ulteriore resistenza”.

Squalificati per due partite Michele Deiana (Carcarese), Antonio Amaro (San Cipriano), Gian Paolo Motta, Christian Tangredi (Vado). Un turno di stop a Andrea Garattoni (Golfodianese), Gabriele Di Capita (Voltrese Vultur), Francesco Molinaro (Bolzanetese Virtus), Gaetano Alestra (Finale), Byron Ludena Moscoso (Sampierdarenese), Davide Garibizzo (Santo Stefano 2005), Michele Tosques (Vado).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.