IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Calcio, Finale battuto a domicilio dal San Cipriano

Finale Ligure. Tutto in 12 minuti. L’incontro tra Finale e San Cipriano si è deciso in questo breve lasso di tempo nel quale, grazie anche ad un calcio di rigore per parte, sono state segnate 3 reti. Per il resto la partita ha riservato poche emozioni, con i genovesi chiusi a difendere il vantaggio e i giallorossi volonterosi ma incapaci di costruire azioni da rete pericolose.

Il primo tentativo è di Friedman che dal limite va al tiro: Sparzo si complica la vita e para in due tempi, evitando in extremis che il pallone superi la linea di porta. All’8° iniziativa di Castorina che si muove bene sulla sinistra ma, anziché mettere in mezzo, tira debolmente in porta.

Al 10° Macellari crossa dalla sinistra, il guardalinee ravvisa una spinta di Susino ai danni di Celella e la segnala all’arbitro: è rigore. Castorina spiazza Lovecchio e porta in vantaggio il Finale. La squadra di mister Buttu insiste: punizione lunga di Macellari, sul lato opposto irrompe Alestra al volo ma spedisce alto.

Il rigore del pareggio nasce da una punizione dalla destra di Susino, Occhipinti fa da sponda e in area Scalia, nel tentativo di anticipare Zitta, tocca platealmente con una mano. Dal dischetto Susino trasforma con un pallonetto. Sugli sviluppi dell’azione successiva, al 23°, i biancoazzurri capovolgono il risultato. Traversone di Occhipinti dalla destra, il Finale è sbilanciato, la sfera giunge a Marafioti che dal limite dell’area fa partire un preciso diagonale che batte Sparzo: 2 a 1.

Il Finale prova a riordinare le idee. Il primo accenno di reazione giunge al 29°, quando Castorina cerca il sinistro al volo ma lo svirgola e il pallone termina a lato. Al 32° punizione per i giallorossi sulla trequarti: se ne incarica l’ex professionista Macellari che però calcia troppo lungo e Lovecchio fa sua la sfera. Al 43°, su lancio in profondità di Alestra, Celella prova a destreggiarsi in area ma è chiuso da ben tre avversari che gli tolgono il pallone.

Ad inizio ripresa si infortuna Stevano, al suo posto in campo Amaro. La partita prosegue con l’andamento del primo tempo: il Finale prova a costruire manovre offensive, ma non riesce ad essere incisivo. Al 7° Macellari si invola sulla sinistra e mette in mezzo, in area Semino di testa anticipa Celella. Al 15° è ancora Macellari a battere un calcio piazzato, sul lato opposto Alestra di testa fa da sponda, Lovecchio allontana con il pugno.

Sull’altro fronte Scalia è bravo ad anticipare Marafioti appoggiando di testa a Sparzo. Il San Cipriano rinuncia ulteriormente a giocare e si limita a proteggere la propria area, con successo. Al 20° caparbia azione di Barberis che entra in area e appoggia in mezzo, Amaro spazza in angolo. Lo calcia Macellari, Semino allontana, poi è Pastorino e provare un nuovo cross, ma è ancora il capitano ospite a sventare il pericolo; infine la sfera giunge ad Alestra che va al tiro ma non ha buona mira.

Al 23° finalmente un tiro in porta: è di Perlo, che impegna Lovecchio alla deviazione in angolo. Sul tiro dalla bandierina i finalesi reclamano un tocco con la mano nella mischia in area, ma l’arbitro indica ancora il calcio d’angolo. Corner di Macellari, il pallone termina ad Alestra che da fuori area fa partire un potente rasoterra che un difensore devia in angolo.

Alla mezz’ora si rifanno vivi i genovesi con una punizione. Susino tocca per Marafioti che dalla sinistra va al cross, Occhipinti di testa manda alto. Sul cambio di fronte Lovecchio esce per anticipare Celella, ma il pallone resta lì e il capitano finalese prova il pallonetto, senza però trovare lo specchio della porta.

La cronaca lascia spazio ad una serie di sostituzioni e cartellini gialli. Al 39° Amaro, per una dura entrata a centrocampo su un avversario, viene espulso direttamente. Si scaldano gli animi e ne scaturisce un botta e risposta tra le panchine. L’uomo in più porta il Finale a spingere con più veemenza, ma i giallorossi, con una manovra confusionaria e imprecisa, non riescono a creare occasioni da rete e devono rassegnarsi alla sconfitta.

Il tabellino:
Finale – San Cipriano 1 – 2 (p.t. 1 – 2)
Finale: Sparzo, Scalia, Macellari (s.t. 46° Bizzi), Marsano (s.t. 34° Tornatore), Mamberto, Alestra, Pastorino, Perlo, Celella (capitano), Barberis, Castorina (s.t. 37° Ferrara). A disposizione: Semiglia, Pasquale, Buzzurro, Guiddo. All. Buttu.
San Cipriano: Lovecchio, Stevano (s.t. 5° Amaro), Tosa, Alessio, Susino, Semino (capitano), Borreani, Zitta, Friedman, Marafioti (s.t. 35° Colladon), Occhipinti. A disposizione: Fantauzzo, Piccolo, Alberti, Pusceddu, Seidita. All. Balducci.
Arbitro: Mariotti (La Spezia). Assistenti: Ferracin e Di Tullio.
Reti: p.t. 11° Castorina (F), 17° Susino (S), 23° Marafioti (S).
Espulsioni: s.t. 39° Amaro (S).
Ammonizioni: p.t. 10° Susino (S), s.t. 13° Perlo (F), 32° Marafioti (S), 33° Alestra (F), 36° Tosa (S), 37° Occhipinti (S).
Calci d’angolo: Finale 8, San Cipriano 1.
Fuorigioco: Finale 6, San Cipriano 1.
Recupero: 1’, 4’.

Clicca qui per vedere la fotogallery della partita.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.