IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bombardier: fornitura del sistema di segnalamento per l’alta velocità cinese

Vado Ligure. Bombardier Trasportation ha annunciato l’implementazione del sistema di segnalamento Ertms Livello 2 (European Railways Traffic Management System) alla più alta velocità mai realizzato e di aver consegnato il primo di tali sistemi in Cina. La soluzione Interflo 450 di Bombardier è stata fornita all’azienda WuGuang DPL Co, mentre l’integrazione del sistema è stata eseguita in partnership con China Railway Signalling and Communications Corp ed è entrata in funzione sui 1.000 chilometri di linea passeggeri che collegano le città di Wuhan e Guangzhou. La linea è entrata in servizio il 26 dicembre ed opera ad una velocità massima di 350 km/h.

La linea è la prima ad operare con il nuovo sistema per il controllo ferroviario ad altissima velocità in Cina, che utilizza tecnologia Ermts Livello 2. La soluzione Interflo 450 consiste in 120 sistemi EbiCab2000, sistemi di protezione automatica di bordo Bombardier, per 60 treni ad altissima velocità, e 9 EbiCom Radio Block Centres (RBCs) lungo la linea e nelle stazioni ferroviarie. Si tratta del primo sistema Ermts Livello 2 basato sulla comunicazione ad essere utilizzato in Cina per una linea Dpl.

La consegna, che fa parte del programma di espansione della rete ferroviaria cinese, è stata eseguita in partnership con Crsc ed in collaborazione con l’operatore (WuGuang Dpl Co.) ed il Ministero delle Ferrovie Cinese. La fornitura include un programma di formazione di risorse locali sulla tecnologia Bombardier Eemts Livello 2, fornita per il Ctcs3, così come lo sviluppo congiunto del modulo di trasmissione specifica Ctcs2 Stm, permettendo l’interoperabilità con il sistema nazionale di protezione ferroviaria. Nel corso dei prossimi anni migliaia di chilometri di linea in Cina disporranno di questo nuovo sistema come parte dello sviluppo della rete Dpl, che raggiungerà 13.000 chilometri di estensione entro il 2013.

“Queste pietre miliari per la nostra tecnologia dimostrano la nostra leadership nell’ambito Ermts – ha dichiarato Roberto Tazzioli, presidente e amministratore delegato di Bombardier Transportation Italy -. L’importante esperienza acquisita durante il progetto in Cina sarà utilizzata da Bombardier Transportation Italy come riferimento per gli importanti piani di investimento riguardanti la tecnologia Ermts anche nei mercati Italiano, Sud-Est Europeo e Nord-Africano di cui Bombardier Transportation Italy è responsabile”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.