IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albisole Cubs, progetti e iniziative per rilanciare il baseball

[thumb:10438:l]Albissola Marina. L’onda lunga dell’entusiasmo per la promozione conquistata nel 2009 ha fatto iniziare l’anno sotto i migliori auspici con giocatori e tecnici che, dopo il raduno e la presentazione dei programmi societari svoltosi nei locali del campo Cameli di Albissola Marina, sono scesi subito “in palestra” per iniziare la preparazione atletica.

Anche se il nuovo campionato di serie C rimane l’impegno più importante della stagione, sono molte le iniziative che il sodalizio albisolese sta mettendo in cantiere per rilanciare questo sport nella speranza di far tornare le Albisole “città del baseball” come negli anni ’80, quando centinaia di ragazzi e ragazze calcavano il diamante di via delle Industrie.

La voglia di crescere è tanta e sotto il profilo agonistico, le novità con cui la società del presidente Enrico Zanobini affronterà il 2010 sono moltissime: oltre a disputare il prossimo campionato di serie C con una rinnovata e ringiovanita formazione seniores, i Cubs hanno iscritto una formazione giovanile al campionato regionale di categoria Under 21, mentre attraverso la collaborazione con il Centro di Aggregazione Giovanile Il Millepiedi di Savona cercheranno di dare vita ad una squadra Little League per bambini e bambine dagli 8 ai 10 anni.

Si è rafforzata anche la collaborazione con i Savona Mariners, società con cui i Cubs fanno franchigia da tre anni. I savonesi, che non possono più partecipare ai campionati federali a causa dei nuovi regolamenti Fibs in materia di giocatori stranieri, continueranno comunque a giocare probabilmente nel nuovo campionato Dilettanti.

Prosegue anche il progetto sportivo-sociale, nato nel 2006 sempre in collaborazione con Il Millepiedi, con l’attività delle Las Estrellas del Caribe, squadra composta principalmente da giocatori stranieri residenti a Savona e Genova che gioca principalmente tornei di softball amatoriale e la cui attività è aperta a tutte quelle persone che vogliono provare a cimentarsi, per puro divertimento, con mazze e guantoni.

Sempre tra i progetti di carattere sportivo-sociale, con particolare attenzione allo sport per disabili, i Cubs hanno avviato una serie di contatti per verificare se ci sono i presupposti per fondare in Provincia di Savona una squadra in grado di partecipare al campionato italiano di Baseball X Ciechi. Uno sport, inventato da italiani, in rapido sviluppo in tutto il mondo e che, attraverso l’uso di speciali palline, consente ai ragazzi non vedenti di giocare a baseball.

Un 2010 che per il baseball albisolese si apre dunque all’insegna del voler fare e della speranza per il futuro di questo sport nelle Albisole anche se rimane sempre il “tallone di Achille” del campo Filippo Cameli, storico impianto (ed uno dei soli tre campi da baseball in Liguria) sul cui futuro aleggia, ormai da diverso tempo, il fantasma della sparizione. Proprio per la questione del campo saranno decisive le prossime settimane: i Cubs sono fiduciosi del fatto che si possa trovare una soluzione positiva con i proprietari del terreno ed arrivare ad un rinnovo del contratto di affitto, anche perché in caso contrario calerebbe il sipario su una delle più vecchie e gloriose realtà del baseball ligure. Un finale che gli appassionati si augurano nessuno voglia scrivere, né la Federazione né il Comune di Albissola Marina.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.