IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio intitola spazi pubblici a Enzo Tortora e al Conte Edgardo Sogno Rata del Vallino

[thumb:2248:l]Alassio. Nella seduta di ieri la Giunta Comunale di Alassio ha deciso di intitolare due spazi pubblici a due grandi personaggi: Enzo Tortora, giornalista televisivo, scomparso da 21 anni, accusato in vita di essere mafioso e spacciatore di droga, finito ingiustamente in carcere sulla base delle accuse di pregiudicati della Nuova Camorra organizzata; sua Eccellenza il Conte Edgardo Sogno Rata del Vallino, scomparso nel 2000, monarchico, medaglia d’oro al Valor Militare per la resistenza contro i nazifascisti, internato in campo di concentramento, e vittima anche lui della malagiustizia (fu indagato per il cosiddetto “Golpe Bianco” e finì in cella a Regina Coeli nel 1974).

“Il comune di Alassio – fa sapere il sindaco, Marco Melgrati – ha intenzione, insieme con il Centro Pannunzio e il Suo Direttore, Prof. Pier Franco Quaglieni, di organizzare due giornate di studio e di riflessione legate a queste due altissime personalità di grande dirittura morale, in occasione dello scoprimento delle targhe dedicate a Enzo Tortora e a Sua Eccellenza il Conte Edgardo Sogno Rata del Vallino, invitando la Sig.ra Francesca Scoppelliti, compagna nella vita del giornalista, presidente della Fondazione per la Giustizia Enzo Tortora, e le figlie di S.E. il Conte Edgardo Sogno Laura e Sofia.

Entrambi questi due grandi personaggi sono stati accomunati da un fenomeno, la malagiustizia e l’improvvisazione indagatoria tesa alla spettacolarizzazione, che ancora oggi più di ieri deve far riflettere e meditare a lungo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. LEONIDA
    Scritto da spartacus

    LIBERALI PERSEGUITATI

    qualcuno ha cercato anche di cancellarli dalla storia
    per me fatto ancora più grave

    leonida non temeva di morire
    ma la sua paura era di non passare alla storia
    e così achille e molti eroi

    e quì di eroi si tratta

    melgrati sei super

    MEMORIA A SOGNO E TORTORA

  2. Scritto da Roberto Socco

    Bravo Marco, un’iniziativa che aspettavamo da troppo tempo.
    Finalmente qualcuno l’ha realizzata.

  3. Scritto da Francesco Bogliolo

    Grande Melgrati!