IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, viabilità a Villapiana: le proposte del Comitato casello Albamare foto

[thumb:15862:l]Savona. Il Comitato casello Albamare espone le proprie proposte in merito alla viabilità del quartiere savonese di Villapiana, illustrando possibili progetti per l’area. “Abbiamo sempre sostenuto – dichiara Paolo Forzano, Comitato casello Albamare – che nell’area tra Albisola e Savona esistono due ‘tappi’: il tappo Albisola e quello torretta. Per quanto concerne il tappo torretta, abbiamo fatto delle proposte concrete: invertire il senso di marcia di via Paleocapa ed entrare in Savona attaverso via Berlingeri a senso unico fino a piazza Diaz ed a piazza Mameli, con qualche aggiustamento sui sensi unici interni. Ma, poichè quello di piazza Leon Pancaldo è l’unico punto di ingresso in Savona da levante, abbiamo sempre sostenuto che bisogna diversificare gli ingressi da est: quindi va bene l’aurelia bis funivie-corso Ricci ma assolutamente non bisogna trascurare il tracciato della vecchia ferrovia funivie-via Falletti-Letimbro. Recentemente siamo intervenuti sulla proposta di un edificio di parcheggi in via Falletti, ponendo nuovamente l’attenzione sul fatto che i parcheggi ‘devono’ essere costruiti solo dopo che si è realizzato il tracciato stradale che gli stessi parcheggi, così come progettati, avrebbero reso praticamente irrealizzabile”.

“Siamo intervenuti in commissione traffico il 26 novembre – prosegue Forzano – spiegando perché il tracciato in oggetto è altamente strategico sia per diversificare ed alleggerire l’ingresso in Savona da levante, quanto per offrire nuove opportunità di collegamenti rapidi al quartiere di Villapiana. Che cosa propone il Comitato casello Albamare per Villapiana? Per prima cosa, poichè l’Aurelia bis passa accanto a via Schiantapetto, realizzare una piccola bretella di collegamento a senso unico tra via Schiantapetto e l’A2 in discesa verso corso Ricci, velocizzando quindi l’uscita dalla Rusca e permettendo una diminuzione del traffico passante in Villapiana attraverso via Torino. In seconda istanza, un progetto integrato di miglioramento del traffico in Villapiana da potersi realizzare in tre fasi”.[image:15862:r]

“La fase 1 – spiega Forzano – consiste nella demolizione del ponte di via San Lorenzo con abbassamento della via circa al livello di via Falletti; ristrutturazione del parcheggio di via Piave in un parcheggio multipiano con circa 1000 posti auto, con spostamento di tutti gli impianti sportivi sopra il parcheggio; realizzazione di una strada via Falletti a doppio senso di marcia che parta dalla rotatoria all’incrocio con via San Lorenzo, prosegua fino ad una rotatoria posta oltre via Torino, colleghi il nuovo parcheggio di via Piave e prosegua a doppio senso di marcia fino a via don Bosco lato Letimbro, per sfociare nella zona parcheggi provincia”.

“La fase 2 – prosegue -: collegamento della rotatoria oltre via Torino con un ponte sul Letimbro con corso Ricci e quindi con via Vittime di Brescia. Fase 3: collegamento della rotatoria oltre via Torino con un tunnel artificiale appena a raso sotto via Falletti che prosegua appena sotto la galleria ex ferroviaria fino alle funivie. La fase 1 potrebbe essere realizzatata, totalmente o quasi, con gli oneri a carico di chi realizzerà il parcheggio multipiano”.

“La fasi 1 e 2 non precludono il collegamento della fase 3 – illustra il presidente del Comitato casello Albamare -, la più costosa delle varie fasi, da effettuarsi per ultimo quando ci saranno le risorse finanziarie. La fase tre prevede il collegamento tra la rotatoria tra via Torino ed il Letimbro con le funivie: questo collegamento è stato pensato in questo modo, per essere una veloce via di collegamento del quartiere con le funivie, ma comunque da non gravare il quartiere di quel traffico che da levante vuol raggiungere i parcheggi ed il centro città, traffico che attraversa via Falletti in sotterranea”.

“E’ da rimarcare – conclude – che in questo modo si raddoppiano le vie di entrata e di uscita a Villapiana: oltre a via Cavour e via Torino-Piave si attiva l’asse provincia-Falletti-SanLorenzo, si realizza un doppio senso di marcia con una corsia a scendere in via San Lorenzo da via Vanini e via Falletti, e si aprono quindi alcuni anelli di ricircolo nel quartiere oggi preclusi”.

[image:15863:c]

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.