IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Uil: “Meno tasse sul lavoro”, manifestazione annullata a Savona

[thumb:14850:l]Savona. E’ stato annullato il presidio organizzato dalla Uil e in programma stamani davanti alla prefettura di Savona per chiedere la diminuzione del drenaggio fiscale per i salariati ed i pensionati come elemento fondamentale per ridare potere d’acquisto e maggiore fiducia a coloro che hanno un’imposizione direttamente alla fonte.

“Abbiamo deciso di sospendere l’iniziativa – ha spiegato Silvio Valdisserra, segretario provinciale della Uil – per non intralciare il lavoro della Prefettura impegnata nella gestione dell’emergenza maltempo. Tuttavia abbiamo chiesto un incontro col Prefetto per spiegare i motivi della nostra agitazione: il reddito disponibile penalizza lavoratori dipendenti e pensionati infatti sta provocando una contrazione dei consumi sempre più accentuata. Il recupero del potere d’acquisto, ottenuto attraverso una riduzione dell’imposizione fiscale, potrebbe rilanciare l’economia interna e contribuire all’uscita dalla crisi economica ed occupazionale del nostro Paese”.

Intanto, il segretario della Uil-Fpl di Savona Daniele Ciccardi ha espresso soddisfazione per il fatto che i tempi dei rinnovi contrattali sono stati definiti con chiarezza. “Abbiamo appreso con soddisfazione che il Ministro Brunetta, nel rispetto degli impegni assunti, ha definito con chiarezza i tempi dei rinnovi contrattali” ha commentato il segretario della Uil-Fpl.

“Il Ministro Brunetta ha inviato il calendario analitico degli adempimenti per l’avvio della nuova stagione contrattuale richiesti dal decreto 151/2009. Entro aprile 2010, cinque tappe ci porteranno all’apertura dei negoziati contrattuali relativi al triennio 2010-2012, entro il 16 dicembre si ricostituirà il Collegio di indirizzo e di controllo dell’ARAN, entro il 31 dicembre verranno formalizzati i nuovi comitati di settore, entro il 15 gennaio 2010 verranno ufficializzati gli atti di indirizzo quadro per la definizione dei nuovi comparti e delle quattro aree di contrattazione, nel febbraio 2010 ci sarà la stipula degli accordi quadro con le organizzazioni sindacali sui comparti e sulle aree di contrattazione collettiva ed entro marzo presenteremo le nostre piattaforme” ha spiegato Ciccardi.

“Sulla base di quanto concordato, il Ministro ha inviato una lettera al Presidente della Conferenza delle Regioni Vasco Errani, al Presidente dell’Upi, Fabio Melilli e al Presidente dell’Anci, Sergio Chiamparino chiedendo loro di assumere l’impegno per la sottoscrizione del nuovo modello contrattuale, già sottoscritto da Governo e Organizzazioni sindacali lo scorso 30 aprile 2009” ha aggiunto ancora il segretario Uil.

“E’ un buon segnale, soprattutto per la tranquillità e la sicurezza dei lavoratori degli Enti Locali e della Sanità; se per gli statali il nuovo modello contrattuale è già entrato in vigore dal momento della sottoscrizione, i lavoratori di enti locali e sanità, senza la firma delle Regioni, Upi, Anci e Unioncamere saranno sprovvisti delle tutele derivanti dal nuovo modello contrattuale” ha concluso Daniele Ciccardi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.