IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Squadra ciclistica a Spotorno: mancano gli sponsor, progetto in difficoltà

[thumb:14746:l]Spotorno. L’iniziativa di creare a Spotorno una società di ciclismo con una squadra Under 23 stenta a decollare. La causa non è certo legata ai promotori del progetto che, anzi, ci stanno mettendo grande passione ed entusiasmo. Gli ostacoli, come spesso accade in provincia di Savona e non solo, sono legati alle possibilità economiche.

L’idea, nata dalla famiglia Saronni, e più precisamente da Alberto, fratello del noto Giuseppe, e da Dante Lavagna, presidente della Polisportiva Spotornese, ha fin da subito avuto grande riscontro nell’ambiente ciclistico. Ciò però non è bastato. “Nonostante tutto il parlare che se ne è fatto in giro – dichiara Dante Lavagna – ad oggi ancora nessuno ci ha dato risposte per le sponsorizzazioni e quindi il progetto sta andando lentamente alla deriva. Abbiamo contattato svariate società della provincia e della regione, ma nessuno ha voluto aiutarci. Hanno tutti declinato l’invito”.

Secondo il regolamento, entro la prossima settimana la dirigenza del futuro sodalizio dovrebbe definire le divise, i tesseramenti e le affiliazioni. E soprattutto dovrebbe dare una risposta definitiva ai cinque ragazzi liguri che hanno dato la propria disponibilità a correre per il team spotornese. Questo per permettere loro, in caso di fallimento del progetto, di poter trovare ancora posto in squadre fuori regione.

“Mi aspettavo molto più entusiasmo da parte di coloro che vivono il ciclismo e vivono sul ciclismo, ma nulla. Tutti gli inviti e programmi fatti girare non abbiamo avuto risposta. Ci rimane ancora una sola speranza che mi auguro entro la fine della settimana dia esito positivo, altrimenti chiuderemo il tutto senza nemmeno aver iniziato”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.