IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, la Canottieri Sabazia ha celebrato una stagione trionfale

[thumb:14407:l]Savona. Grande festa nella Sala Rossa del Comune di Savona dove, alla presenza dell’assessore allo sport del Comune di Savona Luca Martino, dell’assessore allo sport della Provincia Livio Bracco, del presidente della Conad Aldo Pisano, del presidente della Fick Liguria Carla Tura e del presidente del Coni provinciale Lelio Speranza, sono stati premiati gli atleti della Canottieri Sabazia che si sono distinti nella stagione agonistica 2009.

Parole di elogio per gli atleti tecnici dirigenti, da parte di tutte le autorità presenti. Il presidente della Canottieri Sabazia nel suo breve intervento ha sottolineato alcuni importanti appuntamenti e iniziative per il 2010. Il sodalizio savonese, tra i più vecchi club della città, il prossimo anno, festeggerà l’85° anno di fondazione.

Il consiglio, nell’ultima riunione ha deliberato un calendario di impegni sportivi per festeggiare al meglio l’evento. Tra le iniziative c’è anche la realizzazione del libro sulla società: la storia, i momenti difficili, i successi, i personaggi che sono passati in questi anni, con interviste e testimonianze fotografiche.

Particolare emozione ha suscitato la nomina di Lelio Speranza, quale socio onorario della società. Il consiglio ha voluto così iniziare i festeggiamenti con un caldo ringraziamento al presidente del Coni. La motivazione con la quale gli è stata consegnata l’onorificenza (targa, diploma e chiavi della società), recita: “per l’affetto e la passione dimostrata da sempre nei confronti della Canottieri Sabazia e dello sport della canoa”.

Dal punto di vista dei risultati, la società si è distinta in tutti i settori (canoa velocità, canoa polo, canoa maratona, canoa fluviale, canoa giovani e dragon boa) totalizzando un risultato eccellente nel medagliere: ben 301 medaglie conquistate dagli atleti biancorossi, di cui: 122 ori, 86 argenti, 86 bronzi.

Hanno contribuito a tale successo tutte le categorie, dai più piccoli (esordienti 8/10 anni), ai master over 35). Molti gli atleti che si sono particolarmente distinti, tra questi a livello assoluto (senior) spicca Alberto Regazzoni, medaglia di bronzo ai Giochi del Mediterraneo nella canoa velocità, Paolo Pollero campione italiano nella difficile disciplina della maratona in C1, tre argenti ai campionati italiani di categoria con Cristina De Gregori nella K1 Maratona, a livello interregionale hanno conquistato molteplici medaglie Lorenzo Cavestri, Davide Frumento, Enrico Battistel, Stefano De Gregori, Silvano Scognamiglio e Massimo Senni).

Categorie giovanili abbiamo Alessandro Parodi, Edoardo Gambaretto, Emanuel Cabib nel C4 Junior, Francesca Capodimonte, Eleonora Rossello nel K2 Ragazze. Tre bronzi sempre ai campionati italiani con Nicolò Molinari, Alessandro Parodi e Francesca Capodimonte nel k1 a squadre, e con Carmen Rossi, Elisabetta Rossi, Sonia Bozano e Eleonora Rossello nel K4 Junior (due bronzi).

Nella canoa giovani (8-14 anni) si sono particolarmente distinti a livello nazionale Edoardo Dogliotti, Luca Curletti, Luca Lacchini, Nicolò Cardone, Ugo Fossa. A livello interregionale Giovanni Mori, Davide Piuma, Lorenzo Siri, Alessandro Fornaroli, Daniel Pellitteri, Emma Capuzzo, Michela Cresta, Alessandra Vita, Anna Galleano.

La squadra di canoa polo under 21, composta da Luca Bruna (capitano), Erulo Davide, Jacopo Deplano, Andrea De Benedetti, Francesco Viale, Filippo Putti oltre che a conquistare un quarto posto nel campionato di serie B, a sorpresa eliminando squadre fino allora imbattute, vincono per la prima volta, la Coppa Italia di categoria. Anche i master (Paolo Curletti, Gianni Curletti, Marco Accomo e Stefano Florimo) si sono distinti a livello regionale e interregionale conquistando complessivamente 21 medaglie e 11 titoli liguri.

La cerimonia si è conclusa con la premiazione dei tecnici che hanno contribuito al successo nei vari settori: Laura Bentivoglio (squadre ragazzi, junior, senior), Cristina De Gregori e Davide Frumento (squadre allievi e cadetti), Paolo Pollero (canadese, polo e fluviale, Stefano De Gregori corsi e scuole) e di tutti i volontari che hanno contributo in maniera rilevante in tutti i settori (organizzazione eventi, logistiche, segreteria, eccetera), a far funzionare al meglio la società.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.