IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona: al Chiabrera concerto per iniziativa benefica “La musica nel cuore”

Più informazioni su

[thumb:15643:l]Savona. Per la Quarta Edizione dell’iniziativa benefica “La Musica nel Cuore”, l’Orchestra Sinfonica di Savona e Music Liguria International, quest’anno insieme, hanno scelto un repertorio classico, affidando alla bacchetta di Filippo Maria Bressan – direttore stabile della Sinfonica savonese – un programma settecentesco.

Sul palcoscenico del Chiabrera, il 16 dicembre alle 21, l’Orchestra si esibirà nella sua formazione Voxonus-Orchestra con strumenti originali. Voxonus è infatti il progetto presentato la scorsa estate al Duomo di Savona e che vede il coinvolgimento di Bressan e della Sinfonica in un quadro di esecuzioni del periodo classico e barocco con strumenti originali e secondo la prassi dell’epoca. Con Voxonus si esibirà anche Gianmaria Bonino che suonerà uno strumento di pregevole fattura, una copia di Paul McNulty di un fortepiano di Anton Walter (1752 – 1826).

La Quarta Edizione de “La Musica del Cuore” – sponsorizzata dal Banco di Chiavari e della Riviera Ligure, dalla Fondazione Mosaico Liguria Onlus, da Emmapieffe s.r.l. e da NordiConad – dopo aver destinato, in passato, i fondi raccolti ad iniziative che si muovono nell’ambito della medicina e della ricerca medica, dallo scorso anno sta pensando alla musica dato che essa rientra a pieno titolo nella mission dell’associazione. Lo scorso anno grazie a “La Musica nel Cuore” è stato possibile donare alla città di Savona il pregevole cembalo di Bizzi; quest’anno i proventi della serata del 16 saranno destinati all’istituzione di borse di studio per allievi meritevoli che vogliano intraprendere gli studi musicali in maniera professionale.

Music Liguria International si propone infatti di promuovere l’arte e la musica nelle sue diverse forme, sostiene i giovani artisti e crea eventi musicali e culturali che contribuiscano alla crescita della sensibilità verso l’arte e la musica da parte dei propri associati.
In programma, accanto alla Sinfonia in fa maggiore per due corni, due oboi e archi di Myslivecek, il Concerto in do maggiore K. 467 e la Serenata in re maggiore “Posthorn”, K. 320 di Mozart, detta così perché l’organico orchestrale prevede anche l’intervento di uno strumento abbastanza insolito, il corno di posta, appunto.

Anche per questo concerto è possibile partecipare alla Guida all’Ascolto, alle 10,30 del 16, che vedrà anche la partecipazione di Enrico Ravina, docente dell’Università di Genova e Direttore di MUSICOS che guiderà il giovane pubblico nel mondo delle sonorità degli strumenti antichi.
I biglietti per il concerto del 16 sono disponibili presso il botteghino del Teatro Chiabrera dal 14 dicembre, dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.