IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regione, sanità: il centrodestra attacca Burlando

[thumb:2299:l]Regione. “La Liguria in materia di Sanità non è virtuosa”. Ad affermarlo è stato il Ministro del welafare Sacconi e le sue dichiarazioni hanno riacceso la polemica in Regione. Il capogruppo del Pdl Gabriele Saldo infatti è intervenuto e punta il dito contro Burlando e la sua politica regionale in materia di Sanità. Secondo il Pdl quanto affermato dal Ministro del welfare non è altro che “una fotografia di un disastro annunciato che noi avevamo da tempo previsto”.

Il Capogruppo del Pdl infatti sottolinea “Non più tardi di un mese fa quando in consiglio regionale è stato portato in votazione il provvedimento sull’abbassamento dell’Ire avevamo denunciato quanto questa manovra finanziaria fosse da irresponsabili. Una bieca operazione pre-elettorale che avrebbe però portato con sé conseguenze pesantissime per i cittadini”.

“Burlando non ha risanato proprio per niente il comparto della sanità, anzi ha provveduto a depauperare il patrimonio ed a spendere male i soldi del Fondino che serviva a riportare in pari i conti della sanità ligure ma in realtà questi sono stati usati per coprire i buchi della spesa corrente senza però provvedere ad un risanamento strutturale del comparto” hanno detto i consiglieri regionali del Pdl.

“Dire lo avevamo detto è dire poco. Il tutto unito ad una popolazione dove il numero di anziani è elevato ed una mai attuata riorganizzazione del sistema sanitario regionale porta ad una condizione di estrema gravità. Noi la nostra ricetta l’avevamo già data a Burlando: potenziamento dei servizi territoriali, maggior ruolo ai medici di famiglia e rafforzamento dell’assistenza domiciliare, eliminazione degli sprechi e via la politica dalle scelte dei primari e dei dirigenti della sanità” proseguono gli esponenti del centrodestra.

“Purtroppo la sinistra non ci ha voluto dare ascolto ed oggi l’unica cosa che sa fare è quella di scaricare le colpe su un Governo che invece ha abbondantemente finanziato un piano di risanamento mai attuato, soprattutto nello strutturale, e le sue incapacità sulle tasche dei cittadini. Infatti il risultato di questa pessima ‘burlandiana’ gestione sarà che nel 2010 i liguri si troveranno costretti a pagare più tasse. Insomma se volessimo suggerire uno slogan per definire Burlando in fatto di sanità potremmo dire: Più tasse, più indebitamento, meno patrimonio, meno servizi, più buco = un disastro” concludono i consiglieri Saldo, Rosso, Morgillo, Garibaldi e Falciani.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.