IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Polemica su piazza Rossa, Tuvè: “Si tratta di un enorme equivoco”

[thumb:11941:l]Savona. L’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Savona, Rosario Tuvè, rende note le proprie precisazioni sulla questione dell’intitolazione di una piazza della città a Guido Rossa.

“Sono infinitamente dispiaciuto che le mie parole siano state travisate – dichiara Tuvè -. Non era assolutamente mia intenzione porre la questione da un punto di vista politico, ma semplicemente evitare che il nome di Guido Rossa non fosse celebrato in quanto tale, bensì legato toponomasticamente alla piazza di Mosca, richiamata involontariamente nell’assonanza dei nomi. Si tratta di un enorme equivoco, che è stato ancor di più enormemente strumentalizzato. Non sono avvezzo, di certo, a giocare con la memoria delle persone che hanno contribuito con coraggio a contrastare, nel nostro Paese, pericolose devianze terroristiche”.

“Mi scuso pertanto con grande umiltà con i familiari per aver, involontariamente, alimentato una polemica strumentalizzata che ha fatto male a tutti. Da democratico – prosegue l’assessore Tuvè – rivolgendomi all’onorevole Sabina Rossa dico che mai e poi mai ho dubitato di infangare la memoria di suo padre, esempio massimo di dedizione alla collettività e ai valori dello Stato fino all’estremo sacrificio, vittima del terrorismo cieco delle Brigate Rosse e di quelli che ancora definiamo gli ‘anni di piombo’, esprimendo tutta la mia solidarietà”.

“Sono profondamente dispiaciuto – conclude – anche a nome del partito che rappresento, Italia dei Valori, perchè proprio quei valori e principi fondanti sono da me condivisi tanto al suo interno quanto nel dibattito politico, da sempre e senza alcuna incertezza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.