IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Piazza Saffi e dintorni

Più informazioni su

Ormai i lavori in corso in Piazza Saffi evidenziano che, anche in questo caso, si tratta di un intervento che farà perdere altri numerosi parcheggi, proprio in una zona in cui ne servirebbero molti di più.
Quest’amministrazione, che non si sa bene cos’abbia fatto di buono per la Città, ha sempre seguito una logica ferrea ed implacabile nel sottrarre parcheggi ovunque. Se si sommano tutti i posti auto persi negli ultimi 10 anni, si supera probabilmente il migliaio e la circolazione veicolare ne è conseguentemente appesantita, l’IPERCOOP sempre più avvantaggiata, mentre il centro è sempre più zona riservata ai residenti.
E’ questo che si vuole? Chiudere sempre più la Città ai turisti ed ai residenti del comprensorio?
L’assurdo è poi che, in questo scenario che farebbe pensare almeno ad una sana pedonalizzazione, abbiamo invece una selva inestricabile di auto parcheggiate in seconda fila, traffico perennemente intasato, anche da motocicli che girano a lungo come le auto per trovare un parcheggio regolare.
Speriamo che l’epopea di queste amministrazioni che sanno soltanto promuovere operazioni immobiliari faraoniche, quanto inguardabili, stia per finire e che nel 2011 si possa avviare un periodo amministrativo capace di sviluppare – oltre al resto – il centro Città, dove servono infrastrutture viarie (p.es. sottopassi nei punti nevralgici) e parcheggi interrati, comodamente collegati con la superficie nei principali punti di interesse commerciale.
Non v’è niente da inventare: basta che Savona faccia ciò che altre città, anche molto più piccole, hanno fatto e continuano a fare da molti anni e che qui sembra non potersi mai fare, forse per favorire gli interessi di pochi potenti.
Questo va detto anche nell’imminenza del nuovo assurdo intervento di Binario Blu, grazie al quale, se il numero di parcheggi previsti non triplicherà rispetto ai progetti di cui si è avuta notizia, la paralisi in centro diventerà totale e permanente.

Emilio Barlocco

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.