IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Loano, 130 “coraggiosi” hanno animato il Cimento 2009 (le foto)

[thumb:15854:l]Loano. Sono stati circa 130 i coraggiosi che, nonostante la temperatura non proprio mite (intorno ai 10°), alle 11, si sono tuffati in mare prendendo parte all’edizione 2009 del Cimento di Loano, giunto alla ventitreesima e organizzato dagli Assessorati al Turismo e allo Sport del Comune di Loano in collaborazione con la Società Sportiva Doria Nuoto 2000, l’Associazione Bagni Marini di Loano, l’Associazione Maina de Löa e la Guardia Costiera di Loano.

Tra i “tuffatori”, arrivati a Loano dalla Liguria, dal Piemonte e dalla Lombardia, la più giovane è stata una bambina di 7 anni, Giorgia Romeo arrivata da Torino, mentre il più giovane è stato Riccardo Galliani (5 anni) di Milano. Partecipare ai cimenti sta diventando quasi uno “sport nazionale” visto che in molti non si limitano a fare un solo bagno in questo perido dell’anno ma, da Ponente e Levante, non si perdono nessun cimento in calendario.

Insomma sembra proprio che sti nascendo la figura del “professionista” del cimento. Stamattina ad applaudire i partecipanti, sulla spiaggia loanese, c’era anche il presidente della Provincia e primo cittadino di Loano Angelo Vaccarezza che ha osservato: “Il cimento può essere utilizzato anche come mezzo per destagionalizzare il turismo e per dimostrare che il mare si vive tutto l’anno non solo d’estate”.

Molti dei partecipanti hanno interpretato il cimento anche con un anticipo di carnevale, così al bagno di Loano non sono mancati: babbi natale, pirati, travestiti, venditori abusivi e molto altro ancora. Il premio alla cimentista più matura è andato alla genovese Raffaella Aironi (85 anni), che da oltre vent’anni partecipa ai cimenti di nuoto e che è una veterana del bagno in mare durante tutto l’inverno. Attilio Baldovino, classe 1930, ha ricevuto dalle mani del Comandante della Guardia Costiera di Loano, Alessandro Fornasari, la coppa quale cimentista più maturo.

L’Associazione Nuotatori Tempo Avverso, in tutto trenta cimentisti, ha vinto la coppa per il gruppo più numeroso intitolata a Bruno Trevisan, veterano del cimento loanese, scomparso alcuni anni fa. Infine, due coppe sono state consegnate dall’Assessore al Turismo, Nicoletta Marconi, ai cimentisti che hanno partecipato al cimento nel modo più originale.

A ritirare il premio sono stati Anna Maria Perrotta, che si è tuffata con una camicia da notte, il cappellino e una candela e Roberto Bolognesi che ha animato il tuffo in mare con un costume ed una bandiera dei pirati.

[nggallery id=368]

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.