IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Italiani, popolo di giocatori

Più informazioni su

[thumb:3563:l]Italiani, popolo di giocatori. Pazzi del “Gratta e vinci” (73,7%), del SuperEnalotto (72,3%) e del Lotto (61,7%), vengono contagiati dalla febbre del gioco fin da giovani (il 39% ha tra i 18 e i 25 anni, il 38,4% tra i 13 e i 17) e grazie a parenti e amici (20,2%).

Ecco la fotografia scattata dall’Eurispes su un campione di 1.007 persone e pubblicata nel rapporto “Gioco in Italia: da fenomeno di costume a colosso industriale”, presentato oggi a Roma. Una passione che dura tutta la vita e che viene “soddisfatta” ‘solo quando capita’ (per il 38,9% degli italiani), per svago (25,7%) o perché si sogna una vincita (25,4%, soprattutto i giocatori con reddito più basso).

A non attirare sono invece i giochi e le scommesse online che, secondo un giocatore su tre, potrebbero nascondere truffe.Il 18,3% ha paura di incorrere nel furto dei codici della propria carta di credito e il 12,3% nella sottrazione dei propri dati personali. Il 9% dei giocatori italiani ha vissuto periodi in cui la necessità di giocare era più frequente e impellente. L’8,9% ha chiesto soldi in prestito per tentare la fortuna.

Tra chi ha chiesto soldi in prestito (lo hanno fatto soprattutto le fasce ad alto reddito), il 52,9% ha chiesto da 1 a 50 euro, ma il 10,3% è arrivato a chiedere anche tra 501 e 1.000 euro e il 2,9% più di 1.000 euro. I prestiti sono stati chiesti a parenti o amici (89,7%), a banche o società finanziarie (6%) ma anche a usurai (2%).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.