IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Immigrazione: quasi mille assunzioni per gestire emersione badanti

[thumb:14039:l]La regolarizzazione di colf e badanti extracomunitari in nero dà lavoro anche agli italiani. Un’ordinanza del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, pubblicata oggi in Gazzetta Ufficiale, autorizza infatti il ministero dell’Interno e quello del Lavoro ad utilizzare, per sei mesi al massimo, 950 lavoratori con contratto a termine “per una più efficace gestione delle procedure di emersione dal lavoro irregolare dei cittadini extracomunitari”.

Allo scopo i ministeri provvedono stanziando rispettivamente 17,3 e 10,6 milioni di euro. Il provvedimento, si legge, si è reso necessario per “l’eccezionale numero di dichiarazioni di emersione dal lavoro irregolare dei cittadini extracomunitari presentate dai datori di lavoro”. Al Viminale sono arrivate 294.742 domande. I ministeri possono anche autorizzare il personale coinvolto nelle procedure di regolarizzazione a fare, non oltre il 31 dicembre 2010, fino a 40 ore mensili di lavoro straordinario oltre il limite previsto dalla normativa vigente, nel limite massimo di 1.200 unità per l’Interno e 300 per il Lavoro.

L’ordinanza punta anche ad affrontare il problema dei Centri di accoglienza per stranieri. Si rileva infatti che “l’afflusso dei cittadini stranieri richiedenti asilo o irregolari nel territorio nazionale continua a determinare situazioni di elevata criticità nelle strutture destinate alla loro accoglienza o al loro trattenimento”, specie in Sicilia. C’é pertanto “la necessità di approntare ulteriori misure straordinarie per fronteggiare la situazione di emergenza”. Il provvedimento, in sostanza, punta a ridurre i tempi per la realizzazione degli interventi nei Centri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.