IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Hockey inline, Coppa di Lega: eliminato lo Skating Club Savona

[thumb:10345:l]Savona. A Novi Ligure si è svolto il concentramento di ritorno della Coppa di Lega che vedeva impegnato lo Skating Club Savona. Così come all’andata Gabriele Monaco e compagni sono stati battuti in entrambi gli incontri, chiudendo la manifestazione a zero punti. Molti gli esperimenti nelle linee e finalmente un roster nutrito, con due portieri, quattro difensori e ben sette attaccanti.

Il primo incontro dello Skating è stato contro il Monleale, il quale aveva appena battuto i padroni di casa del Novi Hockey. Stessa sorte è toccata ai savonesi, che nel primo tempo venivano “bucati” quattro volte dagli attaccanti avversari. Questa situazione in parte era dovuta all’inserimento di alcuni giocatori delle serie superiori nei piemontesi, ed in parte ad una direzione di gara poco gradita ai nerofucsia. Ne facevano le spese il solito Monaco e specialmente lo “svedese volante” Orjan Ranes che, vistosi affibbiare due penalità discutibili, decideva di mostrare un vero scontro effettuando un hipcheck assassino su un malcapitato avversario. Una carica che gli fruttava cinque minuti di penalità, oltre i dieci perché era la terza nell’incontro.

Nel secondo tempo coach Monaco cambiava qualcosa e spostava Ranes in attacco per evitargli la quarta penalità e conseguente squalifica. L’inerzia volgeva a favore delle orche, che riuscivano a portarsi sul 5 a 4, tentando tutto per raggiungere il pareggio dopo le reti di Borreani, Ranes, Anthoine e Monaco. Però l’ennesima penalità quanto meno dubbia regalava la rete della tranquillità al Monleale. Risultato finale: Monleale – Savona 6 – 4.

Per i liguri le buone notizie sono limitate alle ottime prestazioni dei due portieri, Taraschi e Claudio Bermano, e alla fantastica capacità realizzativa del powerplay, due su due, finalmente funzionale e reattivo.

Il secondo incontro vedeva in pista Novi e Savona, partita nella quale c’è stata solamente una penalità. Sfida molto divertente, veloce e corretta, nonostante non si siano risparmiate le cariche o la grinta. L’incontro è stato più equilibrato di quello che non evidenzi il risultato di 6 a 1 per il Novi, con i savonesi che sono mancati soprattutto nella fase realizzativa, anche per merito del portiere avversario.

Unico goal nerofucsia ad opera di Esposito, con una delle sue tipiche azioni solitarie. Sempre sugli scudi il goalie autoctono Bermano ed esordio del savonese d’adozione Giuseppe Lusetti, che ha mostrato una padronanza ed un sicurezza sbalorditive, dovendo subire solo per errori della difesa, un poco distratta e demotivata. Il terzo portiere Taraschi si è ben comportato anche nell’inusuale ruolo di difensore, dimostrando una grande ecletticità.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.