IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Finanziaria, Coldiretti: primi importanti risultati

[thumb:10033:l]Liguria. “Con l’importante stanziamento delle risorse necessarie al finanziamento del Fondo di solidarietà nazionale contro le calamità naturali è stato confermato l’impegno assunto dal Governo alla nostra Convention del 30 aprile al Pala-Lottomatica di Roma”. E’ quanto ha affermato il presidente della Coldiretti Sergio Marini nel commentare il voto di fiducia al Governo sul disegno di legge finanziaria alla Camera.

Oltre alle risorse per il Fondo di solidarietà il disegno di legge finanziaria varato prevede per il 2010, tra l’altro, stanziamenti – precisa la Coldiretti – per la fiscalizzazione degli oneri contributivi per le aree montane e svantaggiate (120,2 milioni), per l’accesso al credito (20 milioni), la rinegoziazione mutui (1 milione), interventi urgenti (100 milioni), il sostegno ai formaggi stagionati (10 milioni) e la ricerca “Made in Italy” (15 milioni).

“Siamo grati a Governo e Parlamento che – ha sostenuto Marini – si sono impegnati per questo primo importante risultato. Siamo naturalmente consapevoli che le norme presenti in finanziaria non risolvono tutti i grossi problemi che vive il nostro settore e per questo ci auguriamo che vengano portate presto a soluzione anche altre misure importanti per evitare – ha concluso Marini – l’aumento della tassazione per l’acquisto dei terreni e dei carburanti agricoli”.

“Le risorse stanziate per la fiscalizzazione degli oneri contributivi per le aree montane e svantaggiate permettono alle nostre imprese che assumono manodopera di usufruire dell’agevolazione sino al 31 luglio di quest’anno – afferma Paolo Calcagno, presidente provinciale Coldiretti Savona -. Ci auspichiamo la conferma anche per il futuro di questa agevolazione per non mettere a rischio un comparto produttivo come quello agricolo che nella nostra provincia ha dimostrato, una notevole vitalità testimoniato anche dal fatto che oltre il 25% di tutte le richieste a valere sul PSR (Piano Sviluppo Rurale) per investimenti nel settore agricolo in Liguria sono state presentate da imprese ubicate nella Comunità Ponente Savonese che ricomprende l’area Ingauna, l’Andorese ed il Finalese”.

“In merito alla questione dei carburanti agricoli stiamo predisponendo, con l’assistenza del nostro Ufficio Legale della Confederazione alcune cause pilota avanti il Tribunale Amministrativo del Lazio al fine di chiedere l’annullamento della nota della Agenzia delle Dogane che ha sospeso l’agevolazione sull’accisa del gasolio per il settore serricolo – prosegue Calcagno -. Abbiamo preferito mettere in atto, come da sempre contraddistingue l’azione di Coldiretti, un’azione concreta a difesa degli interessi delle nostre imprese e non scendere ad urlare in piazza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.