IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Finale Ligure: no di Forza Nuova all’ipotesi moschea

[thumb:644:l]Finale Ligure. Anche Forza Nuova dice no all’ipotesi dell’insediamento di una moschea a Finale Ligure e si fa promotrice di un referendum sul tema. “La posizione del movimento è netta: non vogliamo moschee e minareti nelle nostre città! – dicono gli esponenti del partito -.

Forza nuova si fa promotrice di un referendum cittadino per dare la possibilità al popolo di poter dire la sua sulla presenza di una moschea in quel territorio. La federazione provinciale di Savona si impegna fin da ora a bloccare e boicottare questo tipo di insediamento con manifestazioni, se serviranno, anche eclatanti. L’Italia e la Liguria hanno bisogno di lavoro, di infrastrutture, di figli, di aiuti alle famiglie non di moschee, minareti e derive laicistico-massoniche”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Capitan Harlock
    Scritto da Capitan Harlock

    Il tema è assai complesso ed andrebbe sviluppato per benino, ma lasciatemi fare alcune considerazioni:
    Siamo in un paese democratico ed emancipato, o per lo meno dovremmo esserlo…
    Non deve mai mancare il rispetto reciproco tra diverse culture e/o religioni, un paese come l’Italia che ha profonde radici cristiani, deve poter avere la libertà di esibire uno dei propri simboli storici e cultarali, quale il corcifisso, senza che nessuno si scandalizzi, mai dimenticare le radici storiche…
    Permettere la libertà di culto, ricordatevi che le associazioni, quando sono alla luce del giorno sono quasi sempre trasparent, quando sono segrete possono diventare pericolose.
    Non mi scandalizzo davanti ad una moschea o ad una scuola coranica e ritengo che sia giusto che gli islamici mandino i loro figli presso questi centri, al fine di non fargli mai dimenticare le loro origini, la loro storia e la loro cultura.
    Forse noi genitori dovremmo fare lo stesso con i nostri figli, mandarli di più a catechismo, a messa, all’oratorio, insegnargli a vivere all’interno delle comunità, dirgli che non esiste solo la play station, vasco rossi, i Tokio Hotel e facebook.
    Perchè critichiamo e disprezziamo sempre ciò che non conosciamo? L’uomo si è evoluto imparando dalla storia, dai popoli e dalle altre culture, o sbaglio?
    Difendere la nostra cultura vuol dire anche rispettare quella degli altri e per permettere che entrambe le cose vadano in comune accordo, bisogna disciplinarle.
    Non siamo un popolo razzista, cancelliamo la rabbia verso lo straniero.
    So benissimo che molti fatti di cronaca descrivono cattive gesta d’immigrati e so anche che nella nostra mente vige un pensiero perverso: se il criminale è italiano poco male, se è straniero dobbiamo dargli la pena di morte.
    Credo che questi nostri pensieri siano dovuti alla maniera demagogica di affrontare il problema immigrazione, da una parte la sinistra che ci li vorrebbe fare adottare tutti in casa ( politici esclusi), dall’altra il PDL che cavalca l’onda in base al periodo e dall’altra la Lega che vorrebbe mettere il filo spinato nei confini di stato…
    Per non parlare dei vari movimenti come Forza Nuova, che con un tema come questo, una volta ogni anno hanno un pò di visibilità!
    Non condivido neanche un punto dei programmi di FN, ma rispetto l’esistenza di questo movimento, perchè le idee degli altri vanno sempre rispettate, mi piacerebbe però che dietro un NO vi sia un PERCHE’ o un E’ MEGLIO FARE IN QUEST’ALTRO MODO… Altrimenti a noi elettori che cosa ci servirebbero i politici?
    Noi umili cittadini, possiamo permetterci di fare frasi fatte, ma i governanti dveono sempre darci delle soluzioni…O sbaglio?

  2. Fran
    Scritto da Fran

    chi cavalca o meno poco interessa..basta che poi una volta fatto il referendum con cui i cittadini diranno NO a questa cosa nessuno si scandalizzi o rompa ancora le scatole. il popolo è sovrano, sempre, non solo quando fa comodo a lor signori.

  3. Scritto da Leofinalese

    Ecco chi sta cavalcando l’onda dei mille che hanno cliccato contro l’ipotesi di moschea a S. Bernardino.
    Gli slogan lanciati rivelano moltissimo di che cosa ci sta dietro.
    Ben venga un referendum… ma preceduto da una ampia e approfondita discussione pubblica sui temi delle migrazioni e delle religioni.