IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Dimissioni protette” per i degenti anziani del San Paolo

[thumb:485:l]Savona. L’Associazione di volontariato Auser Savona intende realizzare un progetto per interventi integrativi di volontariato a favore di persone, anziane sole e in particolare stato di disagio sociale, dimesse dall’Ospedale S. Paolo di Savona, denominato Progetto Dimissioni protette. In tale senso è stata siglata un’apposita convenzione dove l’Asl 2 autorizza l’Auser ad attuare tale progetto.

Da alcuni anni la clinica e la chirurgia hanno adottato protocolli e modalità d’intervento che comportano un ridotto numero di giorni di degenza e le persone anziane, soprattutto sole e in condizioni di disagio sociale, difficilmente, anche dopo una degenza breve, possono riprendere la loro vita senza alcun aiuto; spesso e in molti casi alla dimissione segue un periodo più o meno lungo che necessita di assistenza sanitaria leggera, di bassa complessità.

Mettere in pratica il Progetto Dimissioni protette significa effettuare i seguenti interventi domiciliari – coordinandosi con i servizi dell’Asl2 Savonese -, a mezzo di volontari, preparati appositamente per la presa in carico della persona anziana dimessa, assistenza infermieristica a domicilio: terapia iniettiva, piccole medicazioni, misurazione pressione, attività di piccolo segretariato sociale, svolgimento di commissioni: consegna spesa, medicinali, trasporto e accompagnamento per visite mediche.

La segnalazione avviene dall’Assistente Sociale dell’ospedale o dai Dirigenti di Dipartimento o di Divisione allo sportello Auser presso l’atrio dell’ospedale e segue la reciproca conoscenza tra Auser e paziente. Vengono contattati i servizi socio sanitari dell’ASL e dei Comuni per la verifica di eventuali interventi preesistenti.
Per la presa in carico del paziente dimesso sarà data precedenza ad anziani soli o in particolari condizioni di disagio economico e/o sociale. Gli interventi si eseguiranno a seconda della condizione sanitaria del paziente per circa un mese.

I volontari dell’Auser che svolgeranno il servizio, in maniera completamente gratuita, saranno muniti di tesserino di riconoscimento rilasciato dall’associazione e coperti di polizza assicurativa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.